Giardini Naxos. Tampona e colpisce al volto un uomo con una chiave da meccanico. Arrestato

carabinierigazzellaLa folle corsa al carburante ad ogni minimo accenno di sciopero è ormai una consuetudine. Quando la caccia alle scorte ha inizio, spesso gli animi si infiammano e regole e buon senso vengono messi da parte, la società civile cede il passo alla legge del più furbo.

Proprio sabato scorso, mentre numerosi cittadini, allarmati dal possibile esaurimento del carburante, facevano la fila ai distributori, a Giardini Naxos si è verificato un fatto increscioso.

Intorno alle 11.40, Alfio Lo Faro, 70 anni, catanese, già noto alle forze dell’Ordine, arriva alla guida della sua auto al distributore “Esso” di contrada “Pallio” e inavvertitamente tampona il veicolo che lo precede. Tra i due conducenti nasce un diverbio che finisce nel peggiore dei modi.

Il conducente della vettura tamponata chiede il risarcimento del danno subito ma Lo Faro non ha alcuna intenzione di assumersi le proprie responsabilità. La vittima del sinistro, di fronte al categorico rifiuto,  pensa di richiedere l’intervento delle forze dell’Ordine. A questo punto, il 70enne catanese esplode, prima minacciava di morte il povero malcapitato e poi lo colpisce al volto e alla testa con una chiave da meccanico prima di darsi alla fuga.

La vittima viene trasportata all’ospedale civile “San Vincenzo” di Taormina dove i medici gli riscontrano un trauma cranico e  ferite lacero contuse.

I Carabinieri di Giardini Naxos, intanto, rintracciano Lo Faro poco distante e lo arrestano per violenza privata, lesioni aggravate e minacce. La vettura dell’aggressore era anche sprovvista di copertura assicurativa.

(36)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *