Finisce di lavorare e l’aspetta la Polizia. Colf sorpresa a rubare a casa del datore di lavoro

polizia111Ha approfittato della fiducia che riponeva in lei il suo datore di lavoro, una professionista di Barcellona, per sottrarle qualche extra oltre la paga che le spettava. Ad attendere Grazia Genovese, una collaboratrice domestica di 43 anni, messinese ma residente nella Città del Longano, ieri, a conclusione della sua giornata lavorativa, c’era la Polizia. Nella borsa della donna, gli agenti hanno trovato 250 euro che, poco prima, aveva preso dal cassetto di un mobile della camera da letto dell’abitazione nella quale prestava servizio. La colf – a detta degli inquirenti – ha ammesso che non si trattava del primo episodio. Nei mesi scorsi, infatti, avrebbe prelevato altre somme di denaro, fino a quando, la padrona di casa, insospettitasi, ha chiesto l’intervento della Polizia. Per Grazia Genovese sono stati disposti gli arresti domiciliari.

(97)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *