Favori a parenti e amici al Corpo Municipale di Alì Terme. 3 rinvii a giudizio

sanzioniIl gup Antonino Genovese ha disposto il rinvio a giudizio dell’ex comandante della Polizia Municipale di Alì Terme, Fortunato Pistone, di Rosaria Toscano, attuale comandante in carica, e della contrattista amministrativa, Giovanna Ferrara.

I tre erano stati accusati di falsità materiale e ideologica, soppressione, distruzione e occultamento di atti e truffa ai danni del Comune. Secondo quanto sostenuto dal Pm Anna Maria Arena, per 4 anni, dal 2008 al 2011, gli imputati avrebbero annullato le contravvenzioni di parenti e amici.

Fortunato Pistone, l’ex vice comandante, Rosaria Toscano, che svolge oggi le funzioni di comandante, e l’impiegata comunale, Giovanna Ferrara, avrebbero – sempre a detta dell’accusa -, su input dello stesso Pistone, favorito alcuni proprietari di autovetture, annullando per lo più multe riguardanti divieti di sosta.

Un blitz dei Carabinieri al comando dei Vigili Urbani e al Comune aveva portato al sequestro di documenti relativi a circa 900 multe. Pistone e Toscano avrebbero addirittura ritoccato numeri e lettere delle targhe rendendo, così, difficile risalire al vero proprietario dell’auto, determinando l’annullamento della multa. A Giovanna Ferrara – sostiene sempre l’accusa -, invece, il compito di trascrivere a ruolo i verbali aggiustati. Il processo per loro è stato fissato il 14 gennaio prossimo. 

(78)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *