Continuano i controlli sulla “movida” di Messina: arrestato un pusher

Proseguono serrati i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Messina per dare uno stop alle fin troppo diffuse attività di spaccio di sostanze stupefacenti, oggetto dei controlli sono i locali della movida del capoluogo peloritano: sorvegliati speciali il lungomare di Ganzirri e la zona di Torre Faro.  

carabinieri-ganzirri-marijuana

Questa volta a cadere nelle rete dell’Arma è stato Giuseppe Giunta, classe ’87, arrestato perché trovato in possesso di oltre 50 gr di hashish e 150 gr di marijuana ben occultati nel bagagliaio della propria autovettura.

L’uomo è stato fermato all’altezza del “Pilone” e ha mostrato subito segni di insofferenza al controllo della pattuglia della Stazione di Ganzirri. I militari, insospettiti da tale comportamento, hanno aperto il bagagliaio e sono stati travolti dall’inconfondibile odore di marijuana. La doverosa perquisizione veicolare ha consentito di rinvenire il cospicuo quantitativo di droga, anche se occultato.

Nel corso del medesimo servizio sono stati controllati 4 esercizi pubblici facendo particolare attenzione a che venissero rispettate le norme relative alla vendita di bevande alcoliche.

Complessivamente sono state identificate  circa un centinaio di persone, 3 delle quali sono state trovate in possesso di alcuni grammi di marjuana e pertanto segnalate alla locale Prefettura quali assuntori abituali di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno altresì garantito la sicurezza stradale elevando 10 verbali al CdS per guida senza patente e guida in stato di ebrezza, proseguendo un’attività di serrati controlli già attiva da settimane.

(482)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *