Colpo da 160mila euro alle poste di Tortorici. Arrestati dopo poco i rapinatori

refurtivaNella tarda mattinata, a Tortorici, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sant’Agata Militello hanno arrestato, in flagranza di reato per rapina aggravata, in concorso tra loro, Fabrizio Bella, 48 anni di Aci Catena (CT), Camillo Pappalardo, 42 anni di Acireale (CT) e Giuseppe Gurgone, 41 anni di Aci Catena, tutti e tre con precedenti penali.
I tre sono accusati della rapina avvenuta stamani alle 12.00,
ai danni dell’Ufficio Postale di Tortorici, in via Algerina.
In particolare, tre persone con il volto travisato da passamontagna, armati di piccone e piede di porco, si sono introdotti nell’Ufficio Postale dall’entrata posteriore, chiusa ai clienti e riservata ai soli impiegati, forzando e scardinando la porta blindata. Una volta dentro l’Ufficio Postale, i tre rapinatori hanno intimato al vice direttore di aprire la cassaforte, da cui hanno asportato, insieme al denaro recuperato tra i banconi nella disponibilità degli impiegati, una somma di quasi 160.000 Euro in contanti, in banconote di vario taglio. Quindi la fuga.
Immediate sopno scattate le ricerche dei Carabinieri, che poco dopo hanno rinvenuto l’auto utilizzata dai tre rapinatori, risultata rubata due giorni fa a Capo d’Orlando: all’interno, il piccone e il piede di porco.
A questo punto i militari dell’Arma hanno esteso le ricerche in alcune case abbandonate della zona.
In una i Carabinieri hanno scovato i tre rapinatori. In casa scoperti anche l’intero bottino, i guanti e il passamontagna utilizzati per la rapina.

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *