Calci e pugni a un agente dell’Opg di Barcellona. Osapp: «Episodi che preoccupano»

agente penitenziario

Aggredito da un internato dell’Opg di Barcellona. Un agente di Polizia Penitenziaria è stato bersaglio della collera del detenuto che, intorno alle 9.30 di questa mattina, è andato in escandescenza rifiutandosi di assumere la terapia che gli era stata prescritta. A segnalare il caso, il segretario generale aggiunto dell’Osapp, Domenico Nicotra.

L’agente attratto dalla urla del detenuto ha tentato di calmarlo, ricevendo in cambio calci e pugni. A seguito dell’aggressione, il poliziotto è stato trasportato al pronto soccorso.

«Purtroppo – conclude Nicotra -, sino a ieri, si è tenuta una tavola rotonda a Barcellona sulle sorti dell’Opg e dei detenuti, ma nessuno pensa e conseguentemente assume provvedimenti concreti per il personale del Corpo di Polizia Penitenziaria che sempre con maggiore e disarmante frequenza patisce le conseguenze di un sistema penitenziario allo sbando».

 

 

(89)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *