Arrestato per pornografia minorile un giudice messinese

polizia-postaleMessina. Arrestato per pornografia minorile Gaetano Maria Amato, giudice in servizio alla Corte d’Appello di Reggio Calabria. L’arresto è stato eseguito dalla Polizia della città dello Stretto.

Il Gip di Messina, nei confronti di Amato, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci.

Sulla notizia, al momento pubblicata da Ansa e confermata da fonti giudiziarie, non ci sono ulteriori particolari a tutela delle vittime dei reati contestati ad Amato.

Gaetano Maria Amato presta servizio alla sezione penale dal gennaio di quest’anno. Trascorsi i dieci anni alla sezione civile, previsti dalle norme del Consiglio Superiore della Magistratura, il giudice era passato al penale dove ha fatto parte anche dei collegi in Corte d’assise ed alla sezione misure di prevenzione.

Amato rischia la sospensione dalla funzione e dallo stipendio. La sezione disciplinare del CSM dovrà valutare la richiesta dei titolari dell’azione disciplinare, il Pg della Cassazione e il ministro della Giustizia, di applicazione delle misure cautelari nei confronti del magistrato. Nei casi di arresto, solitamente, tale misura è obbligatoria e, dopo l’istanza, il Consiglio Superiore della Magistratura agirà quindi in tempi rapidi.

Nell’articolo del 4 ottobre gli ultimi aggiornamenti sull’arresto.

(1522)

1 Comment

  • Ser !!! scrive:

    Cmq prima di provvedere …di dare con certezza il veritiero di tale gravità per un uomo della giustizia…si prenda atto delle sue reali colpe, non dimentichiamo che in tal casi …spesso si enfatizza molto, vedremo !!! Mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *