Viaggio tra i rifiuti abbandonati di Messina. De Luca: «Aumenteremo le videocamere»

In seguito ad alcune segnalazioni relative alla presenza accumuli rifiuti abbandonati in varie località della città di Messina, il sindaco Cateno De Luca, ha chiesto ai vertici di MessinaServizi Bene Comune di recarsi nei luoghi indicati e verificare lo stato della situazione. Il risultato è stato documentato in una serie di video pubblicati sui social dal Primo Cittadino, in cui si vedono vere e proprie discariche a cielo aperto.

«Le cattive abitudini fanno male a voi stessi – racconta De Luca – qui siamo a Salita Anassagora Fondo Fucile dove ci sono i cassonetti vuoti ed a distanza di circa 25 m una bella discarica. Ho chiesto al presidente di Messina Servizi Giuseppe Lombardo di verificare personalmente lo stato dei luoghi a seguito di una segnalazione ricevuta qualche ora fa… Di queste situazioni ne riscontriamo a centinaia in tutta la città. Questo comportamento causa il triplo di lavoro sulle spalle di Messina Servizi distogliendo risorse umane dalla gestione ordinaria».

Oltre alla discarica a Fondo Fucile, De Luca condiviso con i cittadini altri due video che dimostrano la presenza di un’altra discarica a Fondo Pugliatti e un altro video ancora che inquadra un cittadino – noto al Sindaco per aver precedentemente segnalato la presenza di rifiuti in strada in via Calabria (Provinciale) – mentre abbandona i propri rifiuti a pochi metri dai cassonetti.

LE CATTIVE ABITUDINI FANNO MALE A VOI STESSI !qui siamo a Salita Anassagora Fondo Fucile dove ci sono i cassonetti vuoti ed a distanza di circa 25 m una bella discarica.Ho chiesto al presidente di Messina Servizi Giuseppe Lombardo di verificare personalmente lo stato dei luoghi a seguito di una segnalazione ricevuta qualche ora fa.Guardatevi il video!Di queste situazioni ne riscontriamo a centinaia in tutta la città.Questo comportamento causa il triplo di lavoro sulle spalle di Messina Servizi distogliendo risorse umane dalla gestione ordinaria.Volete una città piena di telecamere ?Vi accontento subito!Ho già chiesto all’assessore Carlotta Previti di aumentare il numero di telecamere che insieme a quelle degli organi di pubblica sicurezza consentiranno la convergenza di tutte le informazioni per la video sorveglianza dell'intero territorio urbano. La gara per l'acquisto delle 200 telecamere a lunga gittata, che si aggiungeranno a quelle della Questura, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Città Metropolitana e dell'Autorità Portuale, da installare con le risorse del PON metro sarà avviata a luglio immediatamente dopo l'approvazione della geolocalizzazione del tavolo di Pubblica Sicurezza urbana coordinato dalla prefettura. Saranno montate a ottobre e la convergenza dei flussi video telecamere sarà coordinato dal Centro Elaborazioni Dati di Palazzo Zanca.POI NE ACQUISTEREMO UN ALTRO STOCK!SAPPIATE CHE SE CERTE COSE ANCORA NON FUNZIONANO E’ ANCHE COLPA DI QUESTI ANIMALI!

Publiée par De Luca Sindaco di Messina sur Jeudi 4 juillet 2019

Disgustato dal comportamento incivile di alcuni cittadini, De Luca annuncia l’introduzione di un maggiore monitoraggio dei territori messinesi «Volete una città piena di telecamere? – continua De Luca. Vi accontento subito! Ho già chiesto all’assessore Carlotta Previti di aumentare il numero di telecamere che insieme a quelle degli organi di pubblica sicurezza consentiranno la convergenza di tutte le informazioni per la video sorveglianza dell’intero territorio urbano. La gara per l’acquisto delle 200 telecamere a lunga gittata, che si aggiungeranno a quelle della Questura, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Città Metropolitana e dell’Autorità Portuale, da installare con le risorse del PON Metro sarà avviata a luglio immediatamente dopo l’approvazione della geolocalizzazione dal tavolo di Pubblica Sicurezza urbana coordinato dalla prefettura. Saranno montate a ottobre».

Visto che le numerose multe non sembrano bastare per garantire il rispetto delle regole, la lotta dell’Amministrazione De Luca contro l’emergenza rifiuti si fa sempre più intensa: lo scorso 27 giungo – in seguito a un sopralluogo presso una discarica a cielo aperto a Ortoliuzzo – l’assessore all‘Ambiente Dafne Musolino aveva paragonato i colpevoli a veri e propri criminali, annunciato la possibilità di introdurre il DASPO Urbano al fine di contrastare l’abbandono di immondizia in strada.

(Video reperito sulla pagina Facebook del sindaco Cateno De Luca) 

(339)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *