Risanamento a Messina. Oggi l’incontro del vicesindaco Mondello con la Regione

Il prossimo 23 febbraio verranno presumibilmente consegnati altri 50 alloggi all’Annunziata-Matteotti, ma nel frattempo il vicesindaco Salvatore Mondello si recherà a Palermo per incontrare l’assessore alle Infrastrutture e capire le intenzioni della Regione nei confronti di Messina.

Sono queste le novità principali della conferenza di servizi cui ha partecipato svoltasi stamattina e incentrata sul tema del risanamento e della demolizione delle baracche nella città dello Stretto.

«Nonostante tutto e tutti – ha esordito Mondello –l’Amministrazione comunale procede con l’attività di risanamento. Questa conferenza è il preludio alla consegna dei 50 alloggi siti all’Annunziata-Matteotti che avverrà presumibilmente il 23 febbraio prossimo»,

L’incontro tenutosi a Palazzo Zanca è nato dall’esigenza di completare la procedura di rilascio dei certificati di agibilità per gli alloggi di Camaro Sottomontagna e quelli del villaggio Annunziata-Matteotti. Vi hanno partecipato il presidente di A.RIS.ME. (L’agenzia per il risanamento di Messina) Marcello Scurria, il geometra Filippo Terranova del dipartimento Attività Edilizie, l’ingegnere Antonio Danzè ed il geometra Antonino Cardile dell’IACP.

Al termine della riunione, Salvatore Mondello si è recato a Palermo per incontrare l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone: «Sarà un confronto – ha spiegato il vicesindaco  – volto a tracciare e registrare un reale interesse “operativo” in merito al tema del risanamento con azioni concrete e non proclami di “maniera”».

Nel corso dell’ultima apparizione televisiva del sindaco Cateno De Luca alla trasmissione di Rai 1 “Storie Italiane”, infatti, il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci aveva dichiarato che ci sarebbe stato un sostegno concreto per Messina da parte dell’Ente da lui presieduto.

(117)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *