Risanamento. Ancora 24 ore per vendere case al Comune di Messina

Foto frontale del Municipio di MessinaRestano ancora 24 ore di tempo per vendere o dare in locazione al Comune di Messina alloggi o complessi edilizi da destinare, temporaneamente, ai nuclei familiari coinvolti nelle procedure di “sbaraccamento” e risanamento della città, avviate negli scorsi mesi.

Come specifica la nota pubblicata nella mattinata di oggi sul sito istituzionale, infatti: «Scade domani, martedì 25 settembre, il termine per la presentazione delle offerte relative all’acquisizione in proprietà di alloggi o complessi edilizi e loro pertinenze o in locazione di singoli alloggi ubicati nel territorio del Comune di Messina da destinare ad assegnazione, ai sensi della L.R. 10/90 e ss.mm.ii., o in locazione abitativa di natura provvisoria a favore dei nuclei familiari censiti nelle aree da risanare ed in possesso dei requisiti previsti».

L’avviso era stato pubblicato lo scorso 13 agosto, a seguito della decisione della Giunta di procedere all’acquisizione – in proprietà o in locazione – di alloggi da destinare alle famiglie coinvolte nel processo di demolizione delle “baraccopoli” che si trovano attualmente sul territorio comunale. Le strutture, per essere prese in considerazione, devono essere collocate all’interno del territorio comunale e possedere determinati requisiti, tra cui: la certificazione di agibilità, un impianto di riscaldamento autonomo e un impianto elettrico a norma. Queste e ulteriori condizioni erano state specificate nel documento diffuso quest’estate.

Chi sia interessato e non abbia ancora presentato la propria offerta potrà farlo ancora per qualche ora, consegnando o inviando la documentazione necessaria all’URP (Ufficio Relazioni per il Pubblico) di Palazzo Zanca tra le ore 9.00 e le ore 12.30 di domani. Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri telefonici 0907722336/2281.

(733)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *