Rifiuti: arrivate a Messina 30 nuove fototrappole per multare gli incivili

foto del sindaco Cateno De luca, insieme all'Assessore Dafne Musolino e al presidente di MessinaServizi Pippo Lombardo

La collaborazione tra Comune, Città Metropolitana e MessinaServizi, finalizzata a contrastare l’abbandono selvaggio dei rifiuti in città, sta dando i suoi risultati. Nel giro di una settimana, infatti, già diversi sono stati i cittadini multati per aver conferito i rifiuti fuori dall’orario consentito e per non aver rispettato le regole dalla raccolta differenziata.

Tolleranza zero, quindi, contro chi rema contro il progetto per rendere Messina una città bella ed ecologica. Ed oggi arrivano i rinforzi. Stamattina il Presidente della MessinaServizi, Pippo Lombardo, insieme al sindaco, Cateno De Luca e all’Assessore Dafne Musolino, hanno consegnato altre 30 fototrappole alla Polizia Metropolitana.

«Serviranno ad intensificare le azioni di prevenzione, contrasto e repressione delle discariche abusive – ha dichiarato il primo cittadino – ma anche a sanzionare chiunque pensa di non dovere rispettare le regole». Annunciato anche l’aumento dei
punti di controllo, scelti nelle zone in cui si registra il maggior numero di violazioni delle norme.

Norme che devono essere rispettate non solo dai singoli cittadini, ma anche dalle attività commerciali. Domenica, infatti, anche il McDonald’s di Piazza Cairoli è stato multato per aver trasgredito le norme in materia di rifiuti.

«Guerra senza frontiere ai trasgressori» tuona ancora una volta De Luca.

Parallelamente continua in città il progetto “Decoro Messina” che vede impegnati addetti alla scerbatura, addetti allo spazzamento sia manuale che meccanico e addetti alla raccolta suppellettili in azioni di pulizia straordinaria in alcune zone strategiche della città.

 

(2211)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *