Ricarica l’auto elettrica all’Università. Presentata denuncia alla Procura

Furto energia elettricaL’immagine dell’auto elettrica che sembra ricaricarsi sfruttando l’energia dell’Università di Messina ha fatto il giro del web. Nella foto si vede chiaramente una vettura parcheggiata all’angolo tra Piazza Antonello e via Consolato del Mare, collegata ad un cavo che pare uscire direttamente dagli uffici di Palazzo Mariani.

Dell’accaduto, avvenuto venerdì 27 aprile, è stato informato il Rettore di Unime, prof. Salvatore Cuzzocrea. Per fare chiarezza su quello che sembra essere un vero e proprio furto di energia elettrica ai danni dell’Università, sono stati immediatamente avviati i relativi accertamenti e, acquisiti i dati necessari per presentare una denuncia alla Procura della Repubblica. Oltre al furto di energia elettrica, è stato chiesto di accertare anche eventuali profili penali legati ai potenziali rischi derivanti dal collegamento elettrico che attraversava un marciapiede.

(806)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *