Raccolta differenziata. Dall’1 giugno niente più cassonetti a Messina

bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti di messina serviziSembra fare passi avanti il “piano De Luca” per rivoluzionare la raccolta dei rifiuti a Messina e portare la città al 65% di differenziata. Come? Attraverso una serie di investimenti nel noleggio dei mezzi, l’eliminazione dei cassonetti dalle strade e l’estensione del porta a porta a tutto il territorio entro l’1 giugno 2019.

«Abbiamo preso una Società morta e la stiamo facendo diventare una Ferrari» commenta così il Primo Cittadino i risultati raggiunti con il CdA della MessinaServizi Bene Comune che, oggi, presenta una serie di investimenti per il futuro dell’Azienda per un totale di circa 10 milioni di euro, in linea con gli obiettivi annunciati dalla Giunta Municipale lo scorso 14 marzo.

«Ora che abbiamo definito la pianta organica e diviso in 3 macro aree e 12 micro zone omogenee il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani – aggiunge il sindaco Cateno De Luca –  e abbiamo completato gli investimenti necessari in risorse e mezzi, si potrà puntare a raggiungere il 65% di raccolta differenziata entro il 30 luglio 2019».

Ma in cosa, esattamente, ha deciso di investire l’Azienda? Una prima fonte di spesa riguarda il noleggio di mezzi per due anni full service per un totale di 5,2 milioni di euro. Si tratta, nello specifico, di:

  • 5 mezzi scarrabili;
  • 9 autocarri per raccolta suppellettili ed ingombranti;
  • 21 costipatori 5 mc;
  • 24 costipatori 7 mc;
  • 12 compattatori 3 assi;
  • 5 compattatori 2 assi;
  • 35 Porter 2 mc;
  • 6 spazzatrici 2/3 mc;
  • 3 spazzatrici 6 mc

Per la fornitura di attrezzature da utilizzare per il servizio di raccolta porta a porta integrale, invece, verranno investiti 4,5 milioni di euro. Le due commissioni di gara verranno convocate i 26 e il 27 marzo.

Entro la prima settimana di aprile, inoltre, dovrebbero essere consegnati a MessinaServizi 2 trattori attrezzati per riservo e una pala gommata, già acquistati insieme ad altri servizi. Infine, sono state avviate le procedure per altre due gare d’appalto: la prima, per un importo di 700 mila euro, finalizzata alla consegna della attrezzature scadrà il 19 Aprile; la seconda riguarda, invece, la comunicazione, vale 200 mila euro, e sarà pubblicata la prossima settimana sul MePA (Mercato elettronico della pubblica Amministrazione) e aggiudicata verso metà aprile.

«Ringrazio – conclude il Sindaco di Messina – l’assessore Dafne Musolino, il CdA di Messina Servizi (in modo particolare il presidente Giuseppe Lombardo che sta svolgendo gratuitamente anche il ruolo di direttore generale facendo risparmiare oltre 10 mila euro a mese), tutti i dipendenti dell’Azienda, per la collaborazione e la condivisone degli ambiziosi obiettivi fissati dall’amministrazione comunale».

(4220)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *