Pulizie straordinarie a Villa Dante. MessinaServizi lavora per spazzare via il degrado

Via le erbacce ed i rifiuti abbandonati sulle panchine e lungo i viali: MessinaServizi è al lavoro per spazzare via il degrado che da mesi soffoca Villa Dante. Sono iniziate ieri, infatti, le pulizie straordinarie di uno dei polmoni verdi più importanti di Messina. Armati di rastrelli, tagliaerba e pale, gli operatori ecologici hanno iniziato il processo che ridare a Villa Dante l’aspetto che merita. Riecheggia ancora l’esclamazione del sindaco di Messina, Cateno De Luca, che lo scorso mese di luglio, dopo uno dei suoi blitz finalizzati a controllare lo stato in cui versava l’area verde, aveva esclamato: «Villa Dante è un cesso a cielo aperto».

Adesso si lavora affinché frasi come queste non possano mai più essere associate a nessuno dei luoghi della città. Ma il lavoro di MessinaServizi non basta. Tutti dobbiamo fare la nostra parte per custodire con cura i beni comuni che abbiamo a disposizione. E guardando gli operatori ecologici lavorare, la domanda sorge spontanea: «Quanto saremo in grado di tenerla pulita ed in ordine?». Un quesito che il sindaco pone ai messinesi tramite i social ma che sorge spontaneo porsi, abituati ormai a quella assurda ed incomprensibile lotta contro il bello.

Le pulizie straordinarie di Villa Dante non arrivano per caso. L’obiettivo, infatti, è rifare il look all’area verde in vista della Festa di Primavera, che si svolgerà mercoledì 1 maggio. Una giornata pensata per grandi e piccoli, organizzata proprio per consentire ai messinesi di riappropriarsi di uno dei suoi polmoni verdi. Tra animazione, street food, musica, arte e sport, si cercherà di dare il via ufficiale ad una nuova epoca per Villa Dante, in cui il degrado e l’abbandono non sono più contemplati.

 

(306)

Categorie

Attualità

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *