Messina. Nuova via Don Blasco: «Un traguardo importante per la città»

firma contratto nuova via Don Blasco - Palazzo Zanca, MessinaParte il conto alla rovescia per la nuova via Don Blasco: dopo quasi trent’anni d’attesa, è stato siglato questa mattina a Palazzo Zanca il contratto con il Consorzio Medil, vincitore dell’appalto per la realizzazione della nuova arteria che attraverserà il centro cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla parte bassa di Viale Gazzi.

«Un altro importantissimo traguardo è stato raggiunto, – hanno dichiarato il sindaco Renato Accorinti e l’assessore ai Lavori Pubblici Sergio De Cola – grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale e al lavoro paziente e costante degli uffici».

Un investimento di circa 27 milioni di euro per un’opera che, coprendo 3,8km, andrà a sostituirsi alla vecchia via, portando al recupero del waterfront e restituendo così la giusta dignità a una zona centrale della città per troppi anni abbandonata a se stessa. «Gli interventi previsti –  spiega l’Amministrazione – consentiranno di migliorare le condizioni dell’attuale arteria cittadina e delle aree che attraversa, garantendo, in una visione generale dello sviluppo della città, la messa a sistema di quest’opera con il parcheggio attualmente in costruzione sopra la stazione». Il progetto nasce dalla necessità di alleggerire il traffico cittadino e l’inquinamento, acustico e atmosferico, che ne consegue, fornendo, come si legge nella relazione dei criteri progettuali, un’alternativa alla via La Farina per il transito del gommato pesante.

Gli interventi programmati interesseranno 10 tronconi principali, tra cui: la zona del cavalcavia di via Tommaso Cannizzaro, via Industriale, via Maregrosso e l’area che comprende il nucleo di abitazioni “Case D’Arrigo”, che verrà demolito per permettere la realizzazione del collegamento tra via Salandra e via Maregrosso. Il progetto prevede, inoltre, la realizzazione di parcheggi e aree verdi.

maregrosso degrado«Con questo risultato – hanno concluso il Sindaco e l’Assessore ai Lavori Pubblici – si sfiorano i 100 milioni di euro di appalti pubblici nelle competenze dell’Amministrazione comunale, definiti nell’anno in corso. Adesso il prossimo obiettivo è l’appalto dei lavori del Bisconte Cataratti».

I tempi previsti per la realizzazione dell’opera sono fissati in 320 giorni lavorativi dalla consegna del verbale di inizio lavori. Importante la collaborazione dell‘Autorità Portuale, che ha contribuito al piano con 5 milioni di euro.

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco, Renato Accorinti; l’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola; il segretario generale/direttore generale del Comune di Messina, Antonio Le Donne; il vice segretario generale, Giovanni Bruno; il progettista dell’opera, Antonio Rizzo; il dirigente dell’area amministrazione dell’Autorità portuale, Ettore Gentile; e Flavian Basile, rappresentante legale del Consorzio stabile Medil Scarl, composto dalle tre ditte aggiudicatarie dei lavori (Farch srl di Benevento, società cooperativa Cosma di Caserta e Trinacria Appalti srl di Bronte).

(129)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *