Messina. Teatro Vittorio Emanuele: incontro tra sindacati e l’assessore Pappalardo sul rilancio

Foto del teatro vittorio emanuele

Fare il punto sulla situazione finanziaria del Teatro Vittorio Emanuele. È stato questo lo scopo dell’incontro avvenuto ieri tra i sindacati CGIL, CISL e UIL con l’Assessore regionale al Turismo e allo Spettacolo, Sandro Pappalardo. Durante la riunione voluta dai sindacati si è discusso di come affrontare la massa debitoria dell’ente e delle possibili strategie per riavviare il Teatro di Messina.

«L’assessore Pappalardo – raccontano i sindacati – ha fatto emergere la necessità di condividere un percorso comune per sostenere e riavviare il Teatro, considerato che il suo Assessorato, solo per i Teatri Siciliani, ha ricevuto in eredità oltre 7 miliardi di debiti».

In merito a questi debiti, Pappalardo ha ricordato che sono frutto di scelte non dipendenti dall’attuale governo e ha poi proseguito elencando alcune delle iniziative già attuate per cercare di limitare i danni: lo sbocco dei Fondi Furs 2015 e 2016, l’erogazione di 800mila euro in più dal governo nazionale nonostante il taglio del 3%  alle risorse destinate ai Teatri, l’approvazione da parte della Giunta Regionale della norma che ha consentito al Teatro di Messina l’accesso al fondo di rotazione, l’approvazione dello statuto dell’Ente e la nomina del Sovrintendente.

«Oltre alle cose già fatte – continuano i sindacati – l’assessore regionale ha illustrato anche le azioni che non sono stante ancora messe in atto, come la mancata erogazione del contributo pari a 100mila euro annui che devono essere erogati da parte del Comune di Messina. Tra l’altro, l’assenza al tavolo del Sindaco o di un suo rappresentante non ha consentito di avere risposte al riguardo».

Pappalardo ha poi presentato il nuovo Sovrintendente, Gianfranco Scoglio, invitandolo a mettere in ordine i conti e ad istituire un tavolo tecnico per la stabilizzazione dei precari e degli orchestrali, così come è stato fatto al Bellini di Catania.

La Funzione Pubblica CGIL Sicilia insieme alla FPCGIL di Messina, hanno espresso il loro entusiasmo in merito al nuovo percorso intrapreso sperando in una risoluzione definitiva di problemi mai  risolti.

«Su richiesta dell’Assessore Sandro Pappalardo – conclude il segretario generale del settore Funzione Pubblica Cgil di Messina, Clara Crocè – abbiamo manifestato la disponibilità della Segretaria Regionale a far parte del gruppo di lavoro che dovrà studiare il percorso per la stabilizzazione del personale precario, la dotazione organica e tutte quelle misure necessarie affinché il Teatro possa avere tutti i requisiti per accedere ai fondi FURS».

(67)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *