Messina. Il Comune cerca il nuovo Amministratore Unico di AMAM

Foto della sede principale di AMAM a MessinaIl Comune di Messina avvia la ricerca del nuovo amministratore unico di AMAM, come prevista dalla recente riorganizzazione dello statuto dell’Azienda.

Attraverso una nota stampa l’Amministrazione fa sapere che sull’Albo Pretorio sarà pubblicato l’avviso per “la designazione di un amministratore unico dell’AMAM Spa”.

Per presentare il curriculum c’è tempo sino a lunedì 19 marzo. L’esigenza di individuare un nuovo rappresentante legale deriva dalla decisione di riorganizzare i vertici della partecipata del Comune, sostituendo il Consiglio di Amministrazione – costituito da tre componenti – con la figura di un amministratore unico.

L’avviso di selezione, anche se già previsto da molte settimane, giunge il giorno dopo che i vertici dell’Azienda avevano convocato una lunga conferenza stampa per illustrare le criticità di AMAM.

Di seguito i requisiti richiesti:

  • essere cittadini dell’Unione Europea con godimento dei diritti politici;
  • avere esperienza tecnica, professionale, amministrativa comprovata dagli studi compiuti e/o dalle attività svolte in Enti, Aziende pubbliche e private, Associazioni o professionalmente;
  • i soggetti partecipanti non dovranno essere incompatibili con quanto previsto nelle stesse disposizioni legislative e dovranno portare a conoscenza di questa Amministrazione la loro eventuale appartenenza ad associazioni culturali e sportive, a enti morali, onlus, cooperative sociali nonché ad associazioni e/o logge massoniche ed a fondazioni o ogni altro genere di forme associative pubbliche e private non coperte dalla privacy. (Giusti principi normativi sulla trasparenza e la legalità, di cui, rispettivamente, al D.lgs. n. 33/2013 ed alle Leggi n. 190/2012 ed in ossequio alla Legge 25 gennaio 1982 n . 17 (cd. Legge Anselmi) e dall’art. 2399 c.c.

La mancanza di uno solo di questi requisiti determinerà l’esclusione.

Tali condizioni dovranno essere riportate nel curriculum e dimostrate attraverso apposita dichiarazione che, se mendace, comporterà l’immediata decadenza ex tunc dalla carica ricoperta con la designazione e/o nomina.

Gli interessati alla carica dovranno far pervenire la propria proposta, ovvero, manifestazione di disponibilità, in carta semplice, firmata in calce (a pena esclusione), con la specifica della carica per la quale si concorre corredata da curriculum vitae, in formato europeo, datato e firmato, aggiornato, contenente tutti i dati e gli incarichi ricoperti, sia attuali che passati, atti a comprovare i requisiti di cui all’art. 1 del Regolamento della Determinazione Sindacale n. 65 del 18.07.2013 e ss.mm.ii., nonché l’autorizzazione di cui alla legge sulla privacy; dichiarazione sostitutiva ex artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000 e ss.mm.ii. (come da modello allegato all’avviso); le istanze non corredate dal curriculum vitae e dall’allegata dichiarazione sostitutiva, non verranno prese in considerazione.

Le proposte dovranno essere recapitate entro le ore 12 di lunedì 19 marzo, tramite P.E.C. all’indirizzo protocollo@pec.comune.messina.it; o raccomandata A/R (farà fede la data di spedizione); o presentate a mano all’U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) di Palazzo Zanca, che attesterà la data di presentazione apponendo sulla busta il timbro datario e rilascerà contestuale ricevuta.

(535)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *