Messina. 8 milioni per la pulizia e la lotta all’abusivismo sui torrenti cittadini

Foto 01 del dossier Bisconte di Alessandro Cacciotto, torrente Bisconte-CatarrattiMessina. Il Comune ha stanziato 8 milioni di euro del programma Agenda Urbana per contrastare l’abusivismo edilizio e ripulire i letti dei torrenti cittadini, considerati uno dei punti prioritari per la messa in sicurezza del territorio.

Il provvedimento urgente, già preannunciato ieri mattina, si è reso necessario per scongiurare possibili danni provocati dal maltempo che, nello scorso fine settimana, ha flagellato tutta Italia e messo in ginocchio numerose altre Amministrazioni siciliane: emblematico il caso di Casteldaccia.

Il budget disponibile, che complessivamente ammonta a 8 milioni e 100 mila euro, è stato allocato attingendo all’O.T. 5 (Obiettivo Tematico “Clima e rischi ambientali”, ndr) dell’Agenda Urbana e, secondo la disposizione sottoscritta dal Sindaco, prevede non solo che i torrenti siano messi in sicurezza e ripuliti ma, soprattutto, da il via ad un’attività mirata ad abbattere qualsiasi edificio abusivo che possa ostacolare il regolare flusso d’acqua nei torrenti cittadini.

L’atto, infatti, invita tutti i Dipartimenti competenti a “intraprendere ogni iniziativa utile per la repressione del fenomeno dell’abusivismo edilizio con particolare attenzione alle eventuali azioni esecutive di demolizione non ancora eseguite con priorità a quelle che possano rappresentare un evidente intralcio ai corsi d’acqua”.

A supervisionare le varie fasi del progetto sarà il vicesindaco, Salvatore Mondello.

Il Sindaco aveva già annunciato la disposizione di finanziamenti finalizzati alla pulizia dei torrenti: una decisione presa a seguito di un giro di ricognizione nella città, effettuato insieme all’assessore Massimiliano Minutoli.

(127)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *