Lotta al racket. Sabato proiezione di un film documentario per ricordare Libero Grassi

addiopizzo“Uomini della mafia, risparmiate i vostri soldi per i proiettili: non vi pagherò mai”. Libero Grassi, imprenditore palermitano, si rivolge direttamente agli estorsori, che da lui pretendono il pizzo, con una lettera pubblicata in prima pagina sul Giornale di Sicilia il 10 gennaio 1991. Per molti è la data che segna l’inizio della lotta al racket. Da quel momento nessuno può più dire “io non sapevo”. Il 29 agosto dello stesso anno, Grassi pagherà con la vita il suo voler essere “Libero”. Per ricordare la sua figura, Sabato 23 marzo, alle 18.00, sarà proiettato, con ingresso gratuito, il film documentario “Libero nel Nome” di Pietro Durante sulla vita di Libero Grassi. La proiezione si terrà nel bene confiscato alla mafia sito in Via Roosevelt angolo Via La Farina. Oggi la scelta di Libero Grassi è l’impegno di migliaia di siciliani, di Addiopizzo e delle Associazioni Antiracket che assistono gli imprenditori taglieggiati dalla mafia e di chiunque consideri “un intero popolo che paga il pizzo un popolo senza dignità”. A seguire si svolgerà un dibattito sul film e successivamente l’estrazione dei biglietti vincenti la Lotteria di Pasqua che il Comitato Addiopizzo Messina onlus ha organizzato per sostenere l’uso sociale del bene confiscato alla mafia di Via Roosevelt. I premi della lotteria sono stati realizzati con in contributo di imprenditori e commercianti messinesi “pizzo free” e sono: un uovo di cioccolato da 5kg, una cena per due persone e un cesto di prodotti di Libera Terra, i biglietti della lotteria sono in vendita fino al 22 marzo 2013. Il regolamento della lotteria è pubblicato sul sito www.addiopizzomessina.org e la lotteria è stata regolarmente autorizzata dai Monopoli di Stato per la Provincia di Messina. 

(52)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *