Distrart non si ferma: una nuova pensilina nasce a Palazzo Reale

foto fermata distrart

Un’altra pensilina del tram è stata colorata e resa unica da Distrart (Distretti d’Arte Urbana). “Non è un sogno” è l’opera che si trova alla fermata Palazzo Reale, realizzata da Amat Cham, ospite della comunità di SantEgidio. 

Sono passati due anni da quando il progetto Distrart ha trasformato molte aree di Messina in capolavori di streetart. Tra le realizzazioni più notevoli del progetto ci sono proprio le decorazioni delle pensiline del tram, che hanno trasformato un semplice tragitto in tram in un viaggio nel passato, attraverso miti e leggende che riguardano Messina.

Anche un’altra pensilina è stata completata proprio nei giorni scorsi, “Ulisse e le Sirene“, realizzata da Marco Anna in arte ICS, che si trova alla fermata Alighieri lato mare.

Foto di una pensilina atm

Distrart è un’iniziativa nata nell’ambito del progetto Ottoventi del Centro di Competenza per lo sviluppo di servizi culturali e turistici nel campo dell’arte e dell’architettura contemporanea. Nasce con l’obiettivo di mantenere viva la memoria collettiva del territorio raccontando sia la storia di Messina sia il suo presente, proprio come il fenomeno dell’immigrazione.  

Purtroppo, dal momento della realizzazione, molte delle opere create dai numerosi artisti sono state vittime di vandalismo: scritte, adesivi e volantini ovunque, piccoli atti di inciviltà compiuti da chi non ha saputo riconoscere un’iniziativa per valorizzare Messina.

(117)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *