Arcigay Messina sul piede di guerra: nuovo attacco contro Trimarchi

Rosario Duca accetta le scuse di Enzo TrimarchiSoffiano ancora venti di guerra tra l’Arcigay di Messina e la Giunta De Luca. Sotto accusa è ancora l’assessore Vincenzo Trimarchi per cui l’associazione chiede nuovamente la revoca della delega all’Istruzione a seguito del commento postato sui social riguardante Carola Rackete.

Circa due mesi l’assessore Vincenzo Trimarchi aveva postato un commento offensivo sui social riferito a Carola Rackete, la capitana della Sea Watch 3. A seguito di quell’episodio e di un incontro che voleva essere chiarificatore, il presidente di Arcigay Makwan Messina Rosario Duca aveva richiesto la revoca delle sue due deleghe principali: la Cultura e l’Istruzione. La prima richiesta è stata accolta (l’incarico è stato dato al neo-assessore Enzo Carudo), la seconda no.

«La questione che stiamo sollevando – chiarisce l’assemblea dei soci di Arcigay Makwan Messina – è molto più seria di quanto possa apparire: il vergognoso commento dell’assessore Trimarchi si pone come un attacco nei confronti non solo della comunità LGBTI+, ma anche nei confronti delle donne, dei migranti (dato che il commento aveva natura politica e nasceva come attacco nei confronti di Carola Rackete, responsabile del salvataggio di decine di vite umane a bordo della Sea Watch) e di tutti quei cittadini la cui sensibilità è stata offesa».

«Non possiamo permettere – prosegue – che le istituzioni diano tale esempio di intolleranza ed ignoranza, soprattutto dati i gravi casi di odio e violenza che tuttora si registrano in Italia: gli omicidi e i pestaggi nei confronti delle persone transessuali sono tanto comuni da non finire neanche in televisione».

Per questi motivi, Arcigay ritorna alla carica e chiede nuovamente che venga tolta a Vincenzo Trimarchi anche la delega all’Istruzione. Ma non solo: «Esigiamo – conclude l’assemblea rivolgendosi al sindaco De Luca – che lei si faccia portavoce dei nostri bisogni, come prima carica cittadina, dando reale valore alle nostre richieste, a partire dalla revoca della delega all’istruzione all’Assessore Trimarchi (confidando che non gliene venga attribuita alcuna), così da gettare le basi per l’avvio di un percorso condiviso e realmente proficuo tanto per le istituzioni, quanto per la cittadinanza».

A oggi i rapporti tra l’Amministrazione De Luca e Arcigay Messina non sembrano essere proprio rose e fiori. Sono due, in realtà, gli assessori per i quali l’associazione ha chiesto un cambio di deleghe. Qualche settimana fa, infatti, era stato chiesto un passaggio del testimone anche per la delega alle Pari Opportunità attualmente nelle mani di Carlotta Previti.

(214)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *