Serie D. Vigilia di derby: convocati e probabile formazione del FC Messina

Vigilia di derby per il FC Messina, atteso da un match importante contro l’Acr Messina. Sul manto sintetico del “Despar Stadium” mister Rigoli ha svolto la rifinitura dopo un lunga e dura settimana di lavoro. Il neo tecnico si attende un miglioramento della sua squadra sia dal punto di vista del gioco che dell’intensità. Nonostante arrivi solo alla 5^ giornata, il match di domani rappresenta già un crocevia stagionale importante. Non tanto per i tre punti in palio, quanto per l’entusiasmo e la carica emotiva che una vittoria potrebbe scatenare. Mister Rigoli potrà contare su tutta la rosa a disposizione per il suo FC Messina. Arrivato il transfer in settimana, anche il nuovo acquisto Pablo Caballero sarà disponibile per il match del “Franco Scoglio”. Sono rientrati in gruppo anche gli acciaccati Coria, Dambros e Barnofsky. Il fischio d’inizio sarà alle 14:30.

Prove tattiche e ballottaggi

Detto del gruppo al completo senza assenti per squalifica o infortunio, c’è tanta curiosità nel vedere il nuovo FC Messina di mister Rigoli. La trasferta contro la Polisportiva Santa Maria, inevitabilmente, ha dato poche indicazioni, visti i soli due allenamenti condotti dal nuovo allenatore. Domani, invece, ci potrebbero essere delle novità sostanziali sia negli uomini che nel modo di giocare. Ciò che appare scontato è il modulo: il FC Messina proseguirà il nuovo percorso con il 4-3-3, marchio di fabbrica di Rigoli. I dubbi riguardano gli uomini che scenderanno in campo dall’inizio. Sono aperti vari ballottaggi e lo stesso Rigoli, nel presentare il match, ha sottolineato come scioglierà le riserve nelle prossime ore. Al momento le maggiori certezze vengono dalla difesa che dovrebbe essere confermata con Aita, Marchetti, Fissore e Ricossa a difendere i pali di Marone. Nel trio di centrocampo agirà capitan Giuffrida, affiancato da Garetto e Palma, anche se Alessandro Marchetti scalpita. Nelle gerarchie parte più indietro Facundo Coria, di rientro dall’infortunio. In avanti ci sono maggiori grattacapi anche per la profondità del reparto offensivo. Sicuro del posto Paolo Carbonaro, sulla destra del tridente potrebbe tornare Bevis, in vantaggio su Dambros. Il ruolo di prima punta è il più ambito con tre uomini per una maglia: Balistreri, Mukiele e Caballero.

Personalità e grinta

Nella consueta intervista della vigilia, il tecnico del FC Messina Rigoli non si è lasciato andare a frasi di circostanza. Un uomo di grande esperienza come lui sa bene l’importanza del match di domani, sotto molteplici aspetti. Soddisfatto della settimana di duro lavoro e della disponibilità dei calciatori, mister Rigoli chiede una prova di maturità ai suoi, specialmente dal punto di vista della personalità. La gara di domani, infatti, potrebbe decidersi sugli episodi e su quelle sfumature che i calciatori con maggiore esperienza possono cogliere. Non è una partita decisiva, ma tutto l’ambiente FC Messina sa che può rappresentare una trampolino di lancio importante, in vista delle prossime settimane.

Foto di Marco Familiari tratta dal profilo Facebook ufficiale Football Club Messina

(3)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *