serie d messina

Serie D. L’ACR Messina vince a Castrovillari, poker del FC contro il Sant’Agata

Pubblicato il alle

7' min di lettura

Tornano in campo per il 25esimo turno le squadre di Serie D. Giornata di conferme nel girone I: l’ACR Messina vince, soffrendo, 3-1 in casa del Castrovillari, mentre al “Franco Scoglio” il Football Club, nonostante le numerosissime assenze, trionfa per 5-1 sul Città di Sant’Agata di Domenico Giampà. Ecco cos’è successo sui campi della Lega Nazionale Dilettanti questa domenica pomeriggio.

Una vittoria sofferta

Per la squadra allenata da Raffaele Novelli c’è subito un guaio: durante il riscaldamento Simone Addessi, reduce da uno strabiliante periodo di forma, subisce un gravissimo infortunio e viene sostituito nell’undici titolare dal neoacquisto Evangelista Cunzi. L’ACR guadagna subito un corner e al 10′ crea già i primi pericoli agli avversari. Il vicecapitano Alessio Cristiani ha tra i piedi una palla d’oro, ma è troppo lento a servire Bollino, che ottiene solo un corner.

I calabresi rispondono con un paio di ripartenze quasi micidiali, prima con Tuninetti, poi con l’ex Bonanno, che da posizione favorevole si fa ipnotizzare da Caruso. Al 19′ il Messina spezza l’equilibrio. Mauro Bollino da due passi non può sbagliare e fredda Rizzitano: 1-0 per l’ACR. Il Castrovillari subisce il colpo e dopo appena otto minuti è di nuovo il Messina a finire sul referto. Il nuovo arrivato Cunzi conclude una stupenda azione tutta di prima e sigla il raddoppio dei biancoscudati. Non succede quasi più nulla e le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 2-0.

Nel secondo tempo il Messina perde anche Alessio Cristiani, rimpiazzato da Vacca. C’è aria di rimonta e il Castrovillari si mostra volenteroso. Al 12′ Emmanouil svirgola un pallone che avrebbe potuto riaprire la partita, ma l’ACR non demorde e sigilla il match. Alla mezz’ora di gara un velocissimo Carmine Cretella serve Ciro Foggia che con precisione chirurgica mette la palla in fondo al sacco: 3-0 il parziale. 15esimo gol in stagione per l’«Airone».

Il Castrovillari non si lascia coinvolgere psicologicamente e dà tutto negli ultimi 30 minuti. 5 minuti dopo il gol di Foggia i calabresi rispondono con Emmanouil e cercano di tenere aperta la contesa: 3-1 e palla al centro. La porta dell’estremo difensore del Messina diventa un bersaglio fisso e rischia più volte di essere violata, prima con un salvataggio sulla linea, poi con un gol annullato a Lautaro Fernandez.

Si respira un certo nervosismo nei minuti decisivi e il direttore di gara espelle per doppia ammonizione l’allenatore del Messina Raffaele Novelli, ma al Castrovillari non basta la super-prestazione finale. Al “Mimmo Rende” è l’ACR a prevalere, conquistando tre punti difficilissimi.

Pokerissimo al San Filipposerie d messina

Parte fortissimo il Football Club: due corner e due palle gol in 10 minuti. L’argentino Coria non riesce a ribadire in rete un assist del difensore Marchetti; Ciccio Lodi sfiora l’incrocio con un tiro dei suoi. 180 secondi dopo siamo di nuovo nella difesa del Sant’Agata: Killian Bevis viene atterrato da un goffo Gallo ed è rigore per il FC Messina. Dal dischetto Lodi non può sbagliare: 1-0 per i padroni di casa.

Timida reazione del Sant’Agata, che spreca una palla gol con Alagna che si lamenta di un fallo di mano non fischiato. Al 32′ Bevis finalizza una grande azione del giovane Alessandro Arena e i giallorossi vanno sul 2-0. Il Sant’Agata non riesce a superare il divario tecnico e va sotto di 3 gol quando al 40′ Facundo Coria supera con una finta Fragapane e serve Gianmarco Piccioni, il quale liberandosi dalla marcatura dei difensori la piazza dove Ferrara non ci può arrivare: è 3-0 all’intervallo.

Ripresa inizialmente sottotono per i ragazzi di mister Costantino. Pronti, via e il Sant’Agata segna sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il terzino Alioune Mbengue si trova da solo in area di rigore e trafigge Marone: 3-1 al Franco Scoglio. Il calo del FC sembra inarrestabile e pochi minuti dopo c’è un’altra tegola in casa Messina: il bomber Piccioni lamenta un fastidio muscolare ed è costretto a lasciare il campo per Carbonaro.

Al 63′ arriva però il quarto gol del Football Club. L’appena entrato Paolo Carbonaro ben posizionato colpisce in porta. Sulla respinta del portiere arriva il diciottenne Bianco che realizza la sua prima rete in carriera. C’è poi tempo per un’acrobazia: al 73′ un Carbonaro da standing ovation si alza in rovesciata e segna un eurogol che chiude definitivamente i giochi. 5-1 il risultato finale allo Stadio San Filippo.

La classifica aggiornata del girone Iserie d messina

Giornata di grazia per le prime quattro del campionato di Serie D, tutte vittoriose. Il Messina non concede neanche un punto alle inseguitrici e continua a dimostrare di meritarsi il salto di categoria. Altrettanto meritevole il Football Club, che resta sempre a -5, ma con la possibilità di accorciare il distacco sulla capolista nel recupero con il Roccella che dovrebbe tenersi nelle prossime settimane. Vincono e restano in scia anche Gelbison (2-1 contro il Marina di Ragusa) e Acireale (1-0 sulla Cittanovese).

In coda, successo importante in ottica salvezza per il Rende, che batte il Roccella 1-0 e rimane nel “gruppone” per i playout. Il Troina prevale sul Paternò e lascia, approfittando del triplo stop di Cittanovese, Sant’Agata e Castrovillari, il fondo della classifica.

Tutti i dettagli delle partite di oggi

Castrovillari 1 – 3 ACR Messina 

Marcatori: 19′ Bollino, 27′ Cunzi, 59′ Foggia; 64′ Emmanouil

Castrovillari: Rizzitano (49′ Stagkos); Greco (49′ Emmanouil), De Caro, Di Battista (77′ Fernandez), Tuninetti, Ciriachi (49′ Principi), Bonanno (87′ Di Dato), Ielo, Mileto, Puntoriere, Porcaro. A disposizione: Palermo, Terranova, Cinquegrana, Anzillotta. Allenatore: Terranova.

ACR Messina: Caruso; Izzo, Lomasto, Sabatino, Mazzone; Cristiani (50′ Vacca), Aliperta, Cretella (86′ Crisci); Bollino, Cunzi (70′ Lavrendi); Foggia. A disposizione: Lai, Polichetti, Boskovic, Daniello, Saindou, Manfrellotti. Allenatore: Novelli.

Arbitro: Zanotti di Rimini. Assistenti: Martinelli e Rinaldi.

Note: ammoniti Sabatino, Foggia, Bollino, Caruso, Lomasto; De Caro, Tuninetti, Ielo. Espulso Novelli al 93′ per proteste.


FC Messina 5 – 1 Città di Sant’Agata

Marcatori: 13′ Lodi, 32′ Bevis, 40′ Piccioni, 64′ Bianco, 73′ Carbonaro; 46′ Mbengue

FC Messina: Marone; Aita (48′ Bianco), D. Marchetti, Da Silva, Ricossa; Agnelli (74′ A. Marchetti), Lodi; Arena (48′ Casella), Coria (68′ Palma), Bevis; Piccioni (60′ Carbonaro). A disposizione: Monti, Cangemi, Fissore, Mukiele. Allenatore: Costantino.

Città di Sant’Agata: Ferrara; Franchina, Brugaletta, Gallo; Mbengue (69′ Dama), Marcellino (68′ Bongiovanni), Favo, Fragapane (69′ Gnicewicz); Tripicchio (52′ Cicirello), Perkovic (60′ Caruso); Alagna. A disposizione: Bruno, Mancuso, Biondo, Cardella. Allenatore: Giampà.

Arbitro: Monesi di Crotone. Assistenti Peloso e Rastelli.

Note: ammoniti Gallo; Aita, Palma.

 

(182)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.