serie d messina

Serie D. ACR Messina a un passo dalla C, a Cittanova si blocca il FC

Pubblicato il alle

5' min di lettura

Si è tenuta oggi 14 aprile 2021 la 26esima giornata del campionato di Serie D. Turno infrasettimanale per il girone I, che ha emozionato ancora una volta i tifosi della città di Messina. Con la vittoria per 2-1 sul Dattilo, infatti, l’ACR Messina si avvicina sempre di più alla Serie C, forte del pari del Football Club in casa della Cittanovese.

Partita da grande squadra

È un ACR marchiato dalla sfortuna quello si presenta oggi davanti a un San Filippo senza tifosi in curva. I giallorossi sfidano il Dattilo senza Addessi (rottura del tendine d’Achille), Arcidiacono e Giofrè. La guida tecnica della squadra è affidata a Marco Ciardiello in quanto Raffaele Novelli è stato squalificato dopo l’espulsione di Castrovillari.

Il primo tempo finisce a reti bianche. Le due compagini si studiano, provano a costruire qualcosa, ma senza mai impensierire le rispettive difese. Gli unici sussulti sono dei padroni di casa, che al 34’ reclamano un calcio di rigore per una trattenuta sul neoarrivato Cunzi. Capitan Aliperta intanto prende la misure e impegna due volte il portiere avversario Giappone, bravo a deviare in angolo. Si torna negli spogliatoi sull’inusuale risultato di 0-0.

La ripresa inizia con un piglio decisamente diverso. All’8’ una punizione dalla sinistra calciata da Aliperta beffa l’estremo difensore trapanese. Pallone sotto il secondo palo: 1-0 ACR Messina. Passa meno di un quarto d’ora e la squadra di casa trova addirittura il raddoppio. L’attaccante Evangelista Cunzi ribadisce in rete di testa un corner insidiosissimo che lascia sbalorditi i giocatori del Dattilo: è 2-0 al Franco Scoglio. Secondo gol in due partite per il 36enne ex Sorrento.

L’ACR sembra superiore in campo, ma alla mezz’ora del secondo tempo a conquistare la superiorità numerica sono gli ospiti. Il centrocampista Lavrendi commette un fallo da ammonizione e l’arbitro Catanzaro non ha altra scelta: secondo cartellino ed espulsione.

Nel finale il Dattilo flirta col gol e alla fine accorcia le distanze al 92’ con Di Giuseppe. Momenti di panico negli ultimi secondi di gioco, con i trapanesi che schierano anche il portiere davanti per i calci piazzati, ma non c’è più tempo: l’ACR Messina trionfa 2-1 in casa e rimane capolista indisturbata.

Solo pari per il Football Club

Non riesce al FC Messina il colpaccio a Cittanova. I giallorossi, reduci dal 5-1 casalingo contro il Città di Sant’Agata, rimangono inchiodati sullo 0-0. Non è bastato a mister Costantino confermare l’undici titolare di domenica scorsa: troppe le occasioni sfumate, cornice di una prestazione incredibilmente insufficiente per una squadra qualitativamente superlativa.

Anche stavolta è mancata la freddezza sotto porta (imperdonabile l’errore di Coria da solo davanti al portiere nella ripresa) e il buon gioco non paga. Se è vero che l’obiettivo promozione diretta si complica sempre di più, il Football Club Messina sta continuando a dimostrare di essere un team solido e costante, caratteristica fondamentale in ottica playoff.

L’ACR mette un passo in Cclassifica serie d 26 giornata

Con il successo odierno, l’ACR Messina, ora a +6 dalla Gelbison seconda, fa un passo importante verso il professionismo. Lo stop del FC, che il 21 aprile recupererà la gara con il Roccella, pesa come un macigno per i ragazzi di Costantino. La vetta dista 7 punti adesso.

Nei bassifondi della classifica vincono Rende e Marina di Ragusa, mentre Troina e Paternò, grazie ai risultati positivi contro Santa Maria del Cilento e Sant’Agata, si allontanano dalla zona play out.

Tutti i dettagli delle partite di oggi

ACR Messina 2-1 Dattilo

Marcatori: 53′ Aliperta, 67′ Cunzi; 92′ Di Giuseppe.

ACR Messina: Caruso, Cascione, Sabatino, Lomasto, Izzo, Cretella (88′ Crisci), Aliperta, Lavrendi, Bollino, Foggia (85′ Manfrellotti), Cunzi (76′ Vacca). A disposizione: Lai, Saindou, Daniello, Mazzone, Boskovic, Polichetti. Allenatore: Marco Ciardiello

Dattilo: Giappone, Benivegna (64′ Doda), Fragapane, Sekkoum, Nigro, Manfrè (70′ Bonfiglio), Lupo (85′ Pace), Di Giuseppe, Calafiore (64′ Terranova), Galfano, Di Giorgio (89′ Cicala). A disposizione: Grimaudo, Pirrello, Canino, Pagliarulo. Allenatore: Ignazio Chianetta.

Arbitro: Catanzaro di Catanzaro (Assistenti Roperto e Decorato)

Note: Espulso Lavrendi. Ammoniti: Aliperta, Bollino; Sekkoum, Di Giorgio, Benivegna, Bonfiglio.


Cittanovese 0-0 FC Messina

Cittanovese: La Cagnina, Scuderi, Isabella (70′ Petrucci), Lo Nigro (46′ Ndreu), Alfano, D’Angelo, Miceli, Cosenza, Dorato, Crucitti, Meola (55′ Fuschi). A disposizione: Latella, Zinfollino, Losasso, Giorgiò, Viola, Napolitano. Allenatore: Pietro Infantino.

Fc Messina: Marone, Aita (79′ Casella), Da Silva, D. Marchetti, Ricossa (88′ Mukiele), Agnelli, Lodi, Arena (79′ Bianco), Coria (70′ Palma), Bevis (55′ Carbonaro), Piccioni. A disposizione: Monti, Giuffrida, A. Marchetti, Fissore. Allenatore: Massimo Costantino.

Arbitro: Flavio Fantozzi di Civitavecchia. Assistenti: Domenico Romano di Nola e Sergio Balbo di Caserta.

Note: ammoniti D. Marchetti;, Lo Nigro, La Cagnina, Fuschi.

+12

(285)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.