Giro d’Italia. 17^ tappa: trionfa O’Connor in solitaria, Nibali non attacca

La 17^ tappa del Giro d’Italia termina sulle Alpi. Entra nel vivo la settimana decisiva della più importante corsa a tappe ciclistica italiana. C’era tanta attesa per il percorso odierno che terminava all’arrivo di Madonna di Campiglio. Nonostante i quattro gran premi della montagna, il gruppo maglia rosa ha lasciato andare via i fuggitivi senza opporre resistenza. I big non si muovono e non provano alcun attacco favorendo la maglia rosa Almeida. Il portoghese rimane, quindi, in vetta alla classifica senza troppi rischi.

Tanto rumore per nulla

La vittoria del 24enne O’Connor è frutto dell’azione solitaria del giovane australiano sull’ultima salita. Il ciclista ha colto l’occasione propizia vista l’assenza di attacchi decisi da parte degli uomini di classifica. Il vincitore si è rifatto dopo il secondo posto colto nella giornata di ieri per la 16^ tappa del Giro d’Italia. I 203 km del percorso odierno hanno visto una fuga repentina di ben 19 corridori: Sepulveda, Villella, Cataldo, Carretero, Dennis, Guerreiro, Ulissi, O’Connor, Meintjes, Gebreigzabhier, Vanhoucke, De Gendt, Frankiny, Hansen, Zakarin, De la Parte, Pernsteiner, Rodriguez e Bouchard. Nei primi due gran premi della montagna, Guerreiro riesce a conquistare la maglia azzurra ai danni di Visconti. Alle pendici dell’ultima salita rimangono sette corridori in fuga: Carretero, O’Connor, Dennis, Gebreigzabhier, Vanhoucke e Zakarin, Cataldo. A dieci km dall’arrivo, il gruppetto comincia a sfaldarsi. L’unico che riesce a tenere il passo di O’Connor è Pernsteiner ma deve alzare bandiera bianca nel finale. L’australiano conquista la sua prima vittoria di tappa in una grande corsa. Per l’austriaco, il secondo posto conquistato, gli vale il balzo in undicesima posizione in classifica.

La classifica e prossima tappa

La maglia rosa Joao Almeida ha un vantaggio di 17″ su Wilco Kelderman, 2’58” su Jai Hindley e 2’59” su Geoghegan Hart. Primo degli italiani Vincenzo Nibali, settimo a 3’31”. Il siciliano, molto probabilmente, proverà domani ad attaccare la maglia rosa. Una tappa difficile da 207 km sulle Alpi italiane con il famoso passo dello Stelvio e la Cima Coppi. La salita da 25 km avrà un dislivello del 7,5%. Dopo una lunga discesa, gli ultimi 500 metri saranno in leggera salita prima dell’arrivo.

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale Giro d’Italia

(56)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *