FC Messina. Pino Rigoli: «Continuiamo a lavorare con grande intensità»

Da calendario, il FC Messina sarebbe dovuto scendere in campo oggi contro il Marina di Ragusa. Lo stop decretato dalla Lega Nazionale Dilettanti, però, ha cambiato i piani per il tecnico Pino Rigoli. L’allenatore giallorosso ha concordato con il suo staff un cambiamento del piano degli allenamenti. I calciatori hanno concluso la settimana di lavoro al “Despar Stadium” ed usufruiranno di due giorni di riposo. La ripresa è fissata per mercoledì prossimo mentre, il prossimo impegno ufficiale, dovrebbe disputarsi il 29 novembre. Mister Rigoli si è concesso di fronte alle telecamere per la consueta intervista del fine settimana.

Stop del campionato e lavoro in allenamento

Nonostante lo stop di tre settimane, Pino Rigoli traccia un bilancio del suo FC Messina: «Cerco di cogliere gli aspetti positivi da questa situazione, ma è chiaro che avremmo preferito giocare. Stiamo bene fisicamente, mentalmente e ci sono stati miglioramenti dopo la vittoria contro il Rende». La pausa permetterà al tecnico, subentrato al posto dell’esonerato Gabriele, di lavorare sul suo concetto di gioco: «Naturalmente cercherò di portare avanti il mio lavoro in questo periodo di pausa. Spero di poter riprendere a giocare il 29 novembre per il bene del calcio e di tutta quella gente che lavora in questo movimento». Il FC Messina spera di poter concludere, in questo periodo, anche il tesseramento dell’argentino Hernan Barcos.

Protocolli sanitari e rosa ampia

A differenza dei campionati professionistici, la Serie D segue protocolli sanitari diversi. Una situazione che ha indotto la LND a decretare lo stop per i troppi casi di positività al Coronavirus. In casa FC Messina proseguono i controlli su tutti i tesserati e il tecnico Rigoli si è fatto un’idea sulla situazione: «La Serie D è penalizzata e merita un protocollo sanitario simile a quello del calcio professionistico. Aumentano le spese ma la Lega deve sostenere le società perché non esistono calciatori di Serie A e di Serie D. La salute è uguale per tutti». In attesa della ripresa degli allenamenti, prevista per mercoledì, un’ultima battuta mister Rigoli la dedica alla rosa del suo FC Messina: «Ho a disposizione 27 giocatori e questo è un vantaggio. Avrò la possibilità di far rifiatare tutti, giocando ogni tre giorni».

Foto di Marco Familiari tratta dalla pagina Facebook ufficiale Football Club Messina

(54)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *