turris messina

Calcio. Il Messina perde 5-0 contro la Turris e crolla in ultima posizione

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Una bruttissima partita. A Torre del Greco, l’ACR Messina è stato sconfitto 5-0 dalla Turris. Un’autentica goleada, che condanna i peloritani all’ultimo posto in classifica.

La cronaca di Turris-Messina

Tra i convocati nel Messina mancano ancora l’attaccante croato Ante Vukusic e i terzini Gonçalves, Sarzi e Morelli. Si rivede nell’undici titolare Fazzi, mentre Damian siede di nuovo in panchina.

Partenza incoraggiante per il Messina. Fofana si fa vedere con una conclusione, ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 15’ è vantaggio Turris: Leonetti (forse in fuorigioco) mette in mezzo un pallone che arriva tra i piedi di Santaniello grazie a un tocco fortuito di Franco. L’attaccante campano non sbaglia e trafigge Lewandowski. È 1-0 dopo un quarto d’ora.

Alla mezza’ora è raddoppio con un replay dell’azione del primo gol: Varutti fa partire una parabola velenosa e ancora una volta Santaniello approfitta della distrazione dei difensori messinesi, realizzando di testa il 2-0. Gli ospiti sono timidamente propositivi e chiudono il primo tempo in attacco con Fofana e Adorante che provano vanamente a recuperare lo svantaggio.

Messina rivoluzionato dai cambi nella ripresa: entrano Damian, Balde e Rondinella, escono Konate, Russo e Celic. I siciliani rischiano di concedere il 3-0, ma Simonetti arriva in anticipo sulla linea e mantiene temporaneamente in partita i suoi. Al 12’ Santaniello sigla però la tripletta con un tiro piazzato che si infila alle spalle di Lewandowski.

C’è un’effimera reazione d’orgoglio del Messina, che colpisce anche una traversa con Damian al 28’. Il copione della gara, tuttavia, non cambia e al 33’ è il capitano della Turris, Giannone, a segnare il poker, ribattendo in rete su una parata del portiere del Messina. C’è tempo anche per il 5-0, su un’occasione praticamente identica sfruttata da Franco, che inganna Lewandowski sul rimbalzo. 

Termina così una delle prestazioni peggiori in assoluto di questa stagione. Un Messina in silenzio stampa, alle prese con una crisi di infortunati e di risultati, crolla in ultima posizione. Dei cambiamenti adesso saranno necessari per poter risalire la china.

La classifica del girone C di Serie C

turris messina

Nelle altre partite, si segnala il successo del Catania per 2-0 nel derby contro il Palermo, adesso terzo dopo il trionfo casalingo della Turris.

In fondo alla classifica perdono tutte le ultime cinque, con il Campobasso sorpassato dal Monterosi, forte della vittoria contro la Fidelis Andria. Il Messina viene superato dalla Vibonese nonostante la sconfitta interna dei calabresi per mano dell’Avellino: pesa la differenza reti.

Tutti i dettagli di Turris-Messina

Turris 5-0 Messina

Marcatori: 15′, 29′, 57′ Santaniello, 78′ Giannone, 80′ Franco

Turris: Perina, Manzi, Lorenzini, Esempio, Finardi, Tascone, Franco, Varutti (69′ Loreto), Giannone, Santaniello (87′ D’Oriano), Leonetti (69′ Bordo). A disposizione: Abagnale, Zanoni, Di Nunzio, Ghislandi, Palmucci, Iglio, Longo, Pavone, Sartore. Allenatore: Caneo.

Messina: Lewandowski, Celic (46′ Rondinella), Carillo, Mikulic, Simonetti, Fofana, Konate (46′ Damian), Fazzi, Catania, Russo (46′ Balde), Adorante. A disposizione: Fusco, Fantoni, Busatto, Marginean, Distefano, Nicosia. Allenatore: Ezio Capuano.

Arbitro: Moriconi. Assistenti: Pragliola e Pascali.

Note: ammoniti Konate, Russo, Damian; Manzi.

(229)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.