Torna la colletta alimentare, a Messina e provincia più di 12mila assistiti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sabato 26 novembre in tutta Italia si terrà la XX edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA), promossa dalla Fondazione Banco Alimentare con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. 140.000 volontari in 12.000 supermercati, inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 8.100 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano circa 1.560.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni. 4,6 milioni di persone in Italia soffrono di povertà alimentare, il numero più alto dal 2005 ad oggi, tra queste troviamo famiglie con due o più figli, nuclei in cui il capofamiglia ha perso il lavoro, giovani disoccupati.

Martedì 22 Novembre alle 18.30 il Banco Alimentare della Sicilia onlus presenterà la XX GNCA nel “Salone delle Bandiere” del Palazzo Comunale di Messina. Al centro della presentazione le testimonianze di Nuccio Condorelli, presidente del Banco di Solidarietà di Catania, e Giusy Paratore, vice presidente dell’Associazione Religiosa Firedove onlus. I lavori saranno coordinati da responsabile provinciale GNCA, Sebastiano Catalano.

In Sicilia il Banco Alimentare della Sicilia onlus e il Banco Alimentare della Sicilia Occidentale aiutano 222.192 persone attraverso le 785 strutture caritative convenzionate. Di questi 17.070 sono bambini di 0-5 anni, 187.365 sono persone dai sei ai 65 anni, 17.757 gli over 65. Numeri che si traducono in persone che non hanno cosa mettere a tavola per se stessi e per i propri figli e molto spesso questo “qualcuno” non è così distante dalla nostra porta di casa.

Nella provincia di Messina gli assistiti dal Banco Alimentare sono 12.489: 887 bambini da 0 a 5 anni, 10.610 persone da 6 a 65 anni e 992 over 65.

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.