Anabolizzanti ai clienti di una palestra. Domiciliari per due personal trainer

imageStamane gli agenti della Squadra mobile hanno dato esecuzione alla sentenza emessa dalla Corte Suprema di Cassazione, con la quale è stata ripristinata la misura degli arresti domiciliari nei confronti di Mario Amato, 30 anni personal trainer di Rometta e Rosario Mesiti, 38 anni, personal trainer messinese. E’ invece scattato l’obbligo di dimora nei confronti del 53enne Domenico Battaglia originario di Rometta, titolare di una palestra di Villafranca Tirrena. I tre sono ritenuti responsabili a vario titolo di aver prescritto, commercializzato e ricettato farmaci e sostanze farmacologicamente o biologicamente attive, attraverso canali diversi dalle farmacie aperte al pubblico, in assenza di controlli e/o prescrizioni mediche.

Gli stessi erano stati arrestati lo scorso ottobre nell’ambito dell’operazione di Polizia denominata “Bratislava” con la quale gli investigatori della Squadra Mobile avevano bloccato un grosso giro di anabolizzanti.

Nel corso delle indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Messina e coordinate dal Sostituto Procuratore Dott. Diego Capece Minutolo, era emerso che in alcune palestre di Messina e Villafranca Tirrena, agli atleti venivano prescritti piani di allenamento e diete che venivano poi integrati con sostanze dopanti.

Nella circostanza erano state sequestrate due palestre nelle quali le sostanze dopanti venivano abitualmente prescritte e commercializzate.

 

 

(532)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *