Messina, Tino Caspanello chiude la rassegna estiva del Teatro dei 3 Mestieri

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È il pluripremiato “Mari” di Tino Caspanello a chiudere “Fuori in Scena”, rassegna estiva del Teatro dei 3 Mestieri di Messina, partita lo scorso 24 giugno. Sul palco, insieme a Tino Caspanello, anche Cinzia Muscolino per raccontare la storia di una lingua, quella siciliana, che talvolta non permette di «esprimere tutte le profondità di un sentire, una lingua – dice il regista – fatta di necessità quotidiane, che possiede solo il presente, dilatato nel testo sulla linea che separa mare e terra, su questo limite mutevole che attrae l’uno e respinge l’altra».

«“Mari” – continua Caspanello – è quasi una partitura musicale nella struttura e nel suono delle parole accompagnate dal lento ritmo di un calmo mare notturno. Quante volte in riva al mare abbiamo parlato di Dio e del mondo, o del nostro pane quotidiano. E accade che l’uomo e la donna si parlano, non lo fanno quasi mai, e si sorprendono del loro parlare e anche del loro cantare insieme a quelle materie che solo se le conosci bene ti aiutano ad amare, anche senza la necessità di dirlo». L’appuntamento, al Teatro dei 3 Mestieri di Messina, è per giovedì 18 agosto, alle 21:15.

Informazioni utili:

Inoltre, dalle 20:00, sarà possibile visitare la mostra “Rifioriamo” dell’artista messinese Marina D’Amico “Aniram Arts”, in programma anche un apericena. Per prenotare: 090 622505 – whatsapp 349 8947473. Il Teatro dei 3 Mestieri si trova sulla Strada Statale 114, al  5,600. Ingresso accanto distribuzione Esso.

(54)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.