Messina: inizia il conto alla rovescia per la seconda edizione del Premio Madama

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Le statuette del Premio Madama
Le statuette del Premio Madama

Gusto, stile, grandi nomi: è questo il Premio Madama, l’evento di moda e design più atteso dai messinesi. La manifestazione si terrà venerdì 23 marzo, alle ore 20, al Palacultura e proprio oggi sono state svelate le novità della seconda edizione, patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana.

Grandi nomi

I protagonisti assoluti della serata saranno i premiati, che in questa seconda edizione saranno sei:

  • Les Copain, il brand che trae il nome da un famoso programma parigino degli anni ’60. Vanta collaborazioni importanti con stilisti come Chloè, Albini, Versace e Mugler. È il marchio per eccellenza del Made in Italy.
  • Mariella Ferrara, la stilista catanese soprannominata la “sperimentatrice della moda” per l’uso di materiali innovativi come la pietra lavica, i fili di rame, il sughero, che vengono uniti alla stoffa per creare vere e proprie opere d’arte.
  • Herno, famoso marchio fondato nel dopoguerra dallo stilista Giuseppe Marenzi. Il marchio firma impermeabili e cappotti di alta moda, dotati anche di funzionalità e qualità, adatti per riparare da pioggia e vento.
  • Gianni Cinti, che è stato uno dei più stretti collaboratori di Gianfranco Ferrè. Uno stilista creativo che riesce a coniugare novità ed eleganza. Vanta numerosi premi come il “The Lucky Strike Design Award”.
  • Carlo Alberto Terranova, leader del brand Sarli New Land. In onore del maestro Fausto Sarli prosegue il gusto sofisticato e raffinato dello storico atelier partenopeo.
  • Chiara Monteleone, la messinese premiata per la nuova categoria “Fashion Blogger”. Vanta ben 54mila follower su Instagram ed è testimonial di L’Oreal.
Sfilata d'epoca di Mimma Ferraro
Sfilata d’epoca di Mimma Ferraro

Storia e modernità

Il messaggio che, già dallo scorso anno, vuole esprimere il Premio Madama è che bisogna ricordare il passato con un occhio rivolto al futuro. L’icona a cui è dedicato il premio, Madama Ferraro, richiama sicuramente la storia dell’alta moda messinese. La Madama è sicuramente una delle figure che hanno fatto grande il nome della città dello Stretto nel mondo, diventando icona di stile degli anni ’50 e ’60.

La storia diventa ispirazione per la modernità: vengono premiate eccellenze italiane, ma anche e soprattutto messinesi e siciliane, dimostrando che anche il nostro territorio ha molto da offrire.

Tanto divertimento

Il Premio Madama rappresenta anche un momento di svago, di quelli che si vedono raramente nella nostra città: «Queste manifestazioni rendono Messina una città come le altre, capace di fare cose belle – ha affermato l’assessore alla Cultura, Federico Alagna».

Beneficenza

Un altro importante ingrediente della serata sarà la beneficenza. Grazie alla gentile concessione di uno degli sponsor, è stato possibile ottenere delle uova di Pasqua, che i presenti potranno comprare. Il ricavato sarà interamente devoluto a due associazioni che operano sul nostro territorio: Aism (che compie 50 anni) e la Navetta del sorriso, che aiuta i malati oncologici negli spostamenti per effettuare le cure.

premio madama

 

(307)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.