Alla scoperta del quartiere Annunziata. Domenica trekking urbano di PeriferichEnergie

Domenica 13 gennaio alle 10.30 prenderà il via il secondo trekking urbano del progetto “PeriferichEnergie. Conoscere, narrare, inventare la città che non si vede”, denominato “Transumanza, per raccontare tra segni e parole il quartiere “Annunziata”. 

La street art sarà la protagonista di questo percorso, multiforme nei linguaggi e nelle metodologie utilizzate, guidato da Giordana Restifo (scrittrice under 35 selezionata tramite apposito bando) e dell’architetto Luciano Marabello, alla scoperta degli spazi urbani di un quartiere popoloso ma poco attraversato dagli sguardi dei cittadini.

L’appuntamento è alle 10.30 di fronte il Centro Orchidea. Per partecipare è sufficiente la prenotazione contattando la pagina Facebook, scrivendo a periferichenergie@gmail.com o chiamando il numero 329 8164320.

Spazio poi al laboratorio di scrittura creativa insieme a Giordana Restifo, che da lunedì 14 fino al 18 gennaio (dalle 15.30 in poi) si svolgerà presso il liceo artistico “Ernesto Basile”, uno dei partner del progetto. Il trekking urbano e il laboratorio di scrittura creativa daranno vita ad un murales ispirato al racconto nato da questa esperienza condivisa, che sarà realizzato dall’architetto e fumettista Michela De Domenico.
Il progetto “PeriferichEnergie. Conoscere, narrare, inventare la città che non si vede” è
promosso da Sabir srl, dalla Casa Editrice Mesogea di Messina e da SabirFest – in partenariato con l’Associazione International House di Reggio Calabria e la sezione napoletana dell’Associazione Yoda di Bologna.

E’ realizzato grazie al contributo SIAE con il bando Sillumina – Copia privati per i giovani e la cultura e nasce con l’obiettivo di proporre opportunità innovative di scoperta, conoscenza e racconto dei tre quartieri periferici Rione Annunziata (Messina), Centro Storico (Reggio Calabria) e Quartieri Spagnoli (Napoli), quartieri accomunati da forti contraddizioni sociali e peculiari contiguità tra marginalità e centralità urbane.

Il progetto mira a innescare meccanismi di pensiero, rilettura e nuove idee sulla città a partire da una zona “inusuale” e periferica, che apparentemente dice poco, ovvero il quartiere “Annunziata”, area prossima al centro e con una densità di popolazione molto alta e sempre in crescita. Per farlo ha coinvolto 3 scrittori “under35”: Sergio Scarfì ha guidato il primo trekking e il laboratorio, accolto negli spazi del MuMe, Museo Regionale, a dicembre. Adesso è la volta di Giordana Restivo. Toccherò infine a Elena Grimaldi condurrà il terzo ed ultimo trekking e il laboratorio di scrittura e graphic novel.
A marzo è prevista una restituzione finale di tutte le fasi del progetto, che confluiranno anche in un 
libro frutto dei laboratori.

(417)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *