foto mirabilia

Progetto “Mirabilia”: grande soddisfazione delle aziende messinesi

Pubblicato il alle

3' min di lettura

foto mirabiliaDue giorni di incontri B2B con 55 buyers turistici internazionali provenienti da venti Paesi del mondo ai quali è stata presentata l’offerta dei dieci territori di “Mirabilia”, tra cui quello Messinese. Sono soddisfatti i diciotto imprenditori della provincia peloritana che hanno partecipato, a Perugia, alla III edizione della Borsa internazionale del turismo culturale: Il progetto delle Camere di commercio di Matera (ente capofila), Messina, Brindisi, Genova, La Spezia, Padova, Perugia, Salerno, Udine e Vicenzache hanno sul proprio territorio almeno un sito riconosciuto come patrimonio Unesco e intendono inserirsi nel circuito delle destinazioni emergenti.

“L’idea è di mettere insieme la domanda e l’offerta di turismo lungo itinerari spesso ancora poco conosciuti dal grande pubblico internazionale – afferma il commissario dell’Ente camerale, Franco De Francesco – puntando a valorizzare i territori e le loro peculiarità culturali ed enogastronomiche, la creazione di strumenti di promozione e network di imprese, per la definizione di prodotti turistici integrati rivolti ad un pubblico mondiale. Siamo lieti del coinvolgimento delle nostre aziende in un’iniziativa così importante, che il prossimo anni si svolgerà alle Eolie”.

Gli imprenditori sono stati accompagnati dal responsabile per le Attività promozionali dell’Ente camerale, Giuseppe Salpietro: “Ormai da tempo, la Camera di commercio ha deciso di scommettere sull’internazionalizzazione e i risultati ottenuti ci danno ragione della strada intrapresa. L’edizione 2015 di “Mirabilia” alle Eolie ci permetterà di promuovere la bellezza dell’arcipelago eoliano e di tutto il comprensorio. Sarà fondamentale, per la riuscita dell’evento, vigilare sulla qualità dei buyers”. A Perugia erano presenti anche il presidente di Federalberghi Isole Eolie e isole minori Sicilia, Christian Del Bono; l’assessore al Turismo di Santa Lucia del Mela, Rosario Torre; e le studentesse Donna Morena Arena, Erika Sapienza, Olesya Kordyaka e Lorenza Famularo dell’Istituto “Eller Conti Vainicher” di Lipari, con la prof. Maria Jose Calderone, che hanno fornito assistenza ai seller.

“Le Eolie, sito Unesco, si confermano un brand vincente – dichiara Del Bono – abbiamo registrato un grande interesse da parte dei buyers stranieri. Occorre operare in sinergia e impegnarsi, tutti insieme, in un’operazione di branding condivisa tra pubblico e privato, che ci accompagni adeguatamente all’Expo e alla IV edizione di “Mirabilia” che l’anno prossimo si terrà proprio alle Isole Eolie. In quell’occasione, punteremo su un’accurata selezione dei buyers e, nell’ambito dell’organizzazione dell’evento, diverrà fondamentale offrire tutti i servizi necessari per esaltare il nostro patrimonio naturalistico e culturale, ottimizzandone la fruizione turistica”.

La due giorni a Perugia è stata preceduta dal percorso formativo “Experience Lab”: una full immersion dal tema “Esperienze turistiche “visitor-driven” in una destinazione Unesco – Whl” rivolta agli operatori turistici. Gli incontri preparatori, tenuti dalla prof. Barbara Marcotulli, si sono svolti all’hotel “La Filadelfia” di Lipari. Ai due incontri, se ne è aggiunto un terzo, svoltosi all’Istituto tecnico “Eller Conti Vainicher”, al fine di coinvolgere anche le future leve sull’importanza di valorizzare adeguatamente il patrimonio culturale ed ambientale facendolo diventare attrazione turistica. 

(121)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.