vecchie carceri di rocca guelfonia (castello mata-griffones) aperte in occasione de le vie dei tesori 2019 a messina

Dalle carceri, alla Torre di Rocca Guelfonia, al Tempio di Cristo Re: visita alla scoperta di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Raccontare e far scoprire (o riscoprire) la storia di una delle zone più suggestive di Messina, a due passi dal centro cittadino, ma spesso sconosciuta ai più: è questo l’obiettivo della visita guidata di domenica 11 ottobre che prevede un percorso dal Tempio di “Cristo Re”, alla Torre di Rocca Guelfonia, passando per le mura di Carlo V e fino alle vecchie carceri borboniche.

L’appuntamento è alle 10.15 al Belvedere di Cristo Re. La visita inizierà invece alle 10.30 ed è stata organizzata da Nino Femminó e Alessandra Di Giacomo del “Progetto Crescere Insieme” con il movimento “Vento dello Stretto” di Messina e “Fare Verde” di Messina.

«La visita guidata – ha dichiarato Dario Carbone, Vice Presidente del Vento dello Stretto – darà la possibilità ai cittadini messinesi di ascoltare la storia di una tra le zone più suggestive della nostra città, molto spesso sconosciuta. Ringraziamo il progetto “Crescere insieme” per l’impegno profuso costantemente per aver riqualificato e consentito la fruizione di questi meravigliosi beni artistici ed architettonici».

A guidare i partecipanti attraverso la storia di Messina saranno due guide turistiche abilitate, la dott.ssa Grazia Occhino ed il dott. Sergio Longo. L’iniziativa si inserisce nel percorso #radiciefuturo avviato dal Movimento con l’obiettivo di far conoscere ai cittadini messinesi le potenzialità e le bellezze della propria terra.

Come partecipare?

Sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusivamente su prenotazione, inviando una e-mail all’indirizzo infoventodellostretto@gmail.com indicando nome, cognome, luogo e data di nascita ed un recapito telefonico, così da predisporre l’elenco dei partecipanti nel rispetto della normativa anti-covid.

Durante tutto il tragitto sarà obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il distanziamento; i partecipanti saranno suddivisi in gruppi.

(295)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.