“Universo e Vita”: mostra di Pittura al Monte di Pietà

mostra pittura previtiSarà possibile ammirare  fino al 31 gennaio, la mostra di Patrizia Previti e Donatella Signorino, al “Monte di Pietà”, Via XXIV Maggio. Le due artiste, accomunate dalla passione della pittura, hanno realizzato rispettivamente “I colori dell’Universo” e “ Movimenti di vita”.

La prima, rappresentata da 18 tele di diverse dimensioni ( che riproducono l’ effettiva relazione esistente fra i pianeti) ispirata da un serio approccio all’astronomia, rappresenta una fase di maturazione delle prospettive visive e mentali dell’artista. La Terra, pur con tutti i suoi problemi, in una visione universale, e’ solo un granello di polvere in relazione all’universo infinito, di cui fanno parte pianeti, sistemi, costellazioni, galassie e buchi neri. Di fronte a questa immensità’ i dolori e le gioie umane sembrano non avere più senso, e l’ineluttabilità del destino della Terra sembra quasi “accertata” e “accettata” dall’artista che, nella tela “Fuga dal mondo”, con un pizzico d’ironia, fa volare dal pianeta le cose belle che vorrebbe portare con se’. Ma il “pessimismo cosmico”, che sembra permeare quest’ultima fatica dell’artista e non lasciare spazio alla speranza, si addolcisce con la rappresentazione affettuosa degli animali, della natura, dei libri della musica, dei colori, consolazioni essenziali di questo breve ciclo umano sulla Terra a cui inconsciamente l’ artista non sa rinunciare.

La seconda, attraverso le sue numerose tele, rappresenta tematiche tra loro differenti ma accomunate da un unico stile pittorico, caratterizzato da un particolare ed a tratti surreale giuoco di colori o da una trasfigurazione in sfumature di un unico colore.

E grazie a questo stile inconfondibile, paesaggi reali acquisiscono sembianze oniriche: lo sfondo dello Stretto offre suggestioni inimitabili per viaggi fantasiosi, ma anche ruderi o piccole abitazioni sono lo spunto per ambientazioni favolistiche.

D’altro canto, figure umane caratterizzate esprimono sensazioni e sentimenti, mani ed occhi penetrano nei meandri del pensiero; gesti o azioni simboleggiano squarci di vita o creano metafore. Talora basta una sfumatura monocromatica ad esaltare un tratto somatico e a darne dignità di espressione.

E non vanno tralasciate le opere astratte che portano la mente verso viaggi infiniti e la riportano poi ad una realtà idealizzata, fertile, prorompente ed impetuosa che afferma con enfasi il valore della vitalità.

Per concludere, assai diversi sono gli spunti che hanno ispirato l’ artista, tanti “momenti di vita” come dice d’altronde il titolo della mostra, ma tutti sono accomunati dall’ istintiva acquisizione di un aspetto positivo da rappresentare ed eventualmente da enfatizzare.

Orario mostra 9- 13, 16-20

(125)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *