la polizia municipale durante i controlli notturni scopre una casa d'appuntamento in via centonze e stacca 27 multe per divieto di sosta

Messina, aggressione contro un agente della Polizia Municipale. Santoro: «Fatto gravissimo»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È successo lo scorso weekend, nella notte tra sabato e domenica: un agente della Polizia Municipale di Messina è stato vittima di un’aggressione, insieme a un collega della Polizia di Stato, da parte di minorenne alla guida di motorino. A mandare la propria vicinanza ai colleghi, il CSA, le RSU e il dipartimento di Polizia locale. Solidarietà anche dal Comune di Messina. Leonardo Santoro: «Quello avvenuto è un fatto gravissimo. Non c’è domani se si prosegue a seminare odio».

L’aggressione è avvenuta nel corso dei controlli interforze dello scorso weekend, che hanno visto coinvolti la Polizia Municipale, i Carabinieri, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza. A quanto si apprende dal Segretario generale di CSA Messina, Pietro Fotia, entrambi gli agenti stanno bene, sebbene abbiano riportato alcune ferite. A commentare la vicenda, mandando la propria vicinanza e ringraziando gli agenti per il lavoro svolto, il Commissario Straordinario del Comune di Messina, Leonardo Santoro, e il Direttore Generale Rossana Carrubba.

«Quello avvenuto è un fatto gravissimo –sottolinea il Commissario – ma la città si interroghi sull’aggressività dei nostri ragazzi, la società civile si interroghi sulla necessità che le famiglie trasmettano ai propri figli un sentimento di convivenza civile e di rispetto per le Istituzioni. Alle spalle di un’aggressione, come quella che ha trovato vittime le forze dell’Ordine, abbiamo un ragazzo a cui non sono stati trasmessi dalla famiglia i reali valori di convivenza civile. In questo senso la scuola deve fare tanto, ma la famiglia ancor più. Ecco perché a Messina, in qualche modo, deve essere sviluppato un sentimento di rispetto reciproco per far sì che in futuro avvenimenti del genere non possano più verificarsi in quanto le forze dell’Ordine hanno il compito di garantire il rispetto delle regole civili, le stesse regole civili che devono essere trasmesse all’interno delle famiglie e da queste trasferite ai nostri ragazzi. Non c’è domani se si prosegue a seminare odio».

Il Direttore Generale Rossana Carrubba manifesta «la propria solidarietà all’agente aggredito, cui augura una pronta guarigione, certa che il Corpo di Polizia Municipale continuerà a lavorare per il bene della comunità e per il rispetto della legalità e che non saranno certamente questi episodi di attacco nei confronti degli operatori di Polizia a fermare l’operato degli stessi, “rei”di compiere semplicemente il loro dovere».

(Foto di repertorio)

(326)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.