Messina. 15 chili di droga tra la frutta: arrestato al porto di Tremestieri

Sembrava un normale camion carico di frutta ma, in realtà, al suo interno i Finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno rinvenuto oltre 15 chilogrammi di hashish. È accaduto all’approdo delle navi di Tremestieri. La sostanza stupefacente era nascosta in un vano della motrice del TIR di grosse dimensioni, occultato in un sacco di plastica, nel tentativo di sfuggire ad un eventuale controllo dei cani antidroga.

Ed infatti, proprio nel corso dei controlli effettuati dalle Fiamme Gialle sui mezzi in transito nella città dello Stretto, grazie alle sofisticate procedure di analisi di rischio elaborate e all’esperienza investigativa maturata dai finanzieri, nonché al fiuto del cane antidroga Sara, è stato individuato l’autotreno, carico di frutta destinata al mercato all’ingrosso.

Al suo interno, in seguito ai controlli, sono stati rinvenuti i 15 chili di hashish. Il corriere della droga, B.S., un uomo italiano originario della provincia di Ragusa, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e successivamente associato presso il carcere di Messina “Gazzi”.

Anche questa operazione testimonia il continuo e quotidiano impegno delle Fiamme Gialle a tutela della legalità ed ha consentito di impedire l’immissione sul mercato dello spaccio di un considerevole quantitativo di droga.

(301)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *