viadotto ritiro

Viadotto Ritiro, al via i lavori per la bretella. I prossimi step fino alla chiusura del cantiere

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Iniziano oggi, giovedì 16 dicembre, i lavori per la realizzazione della bretella di viadotto Ritiro che ridurrà da dieci a tre i chilometri del doppio senso di circolazione indispensabile per la chiusura del cantiere sull’autostrada A20 Messina-Palermo. A comunicarlo, il CAS (Consorzio Autostrade Siciliane), a seguito dell’incontro di ieri del Comitato Operativo Viabilità (COV) convocato presso la Prefettura di Messina, con gli esperti della Polizia Stradale e del Comando dei Vigili del Fuoco. Vediamo come proseguiranno i lavori e quando è prevista la fine degli interventi.

Sul posto, quindi, gli operai della Toto Costruzioni, la ditta che sta svolgendo i lavori su viadotto Ritiro. L’Azienda fissa a fine gennaio il completamento della carreggiata lato valle del Viadotto Ritiro, che sostituirà definitivamente i 950 metri del vecchio viadotto. Gli automobilisti potranno quindi sfruttare la nuova corsia mentre tecnici e operai proseguiranno con la realizzazione della campata lato monte e del nuovo bypass – nei pressi della galleria Baglio, l’ultima prima dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Giostra – che sarà pronto per la metà del mese di marzo e sarà fatto in cemento armato. Il bypass servirà  a collegare le due carreggiate (monte e mare) già da fine marzo, permettendo uno scambio che porti i mezzi a viaggiare in doppio senso solo per tre chilometri.

In termini di sicurezza, il Consorzio Autostrade ha previsto di posizionare lungo la tratta le proprie squadre per il monitoraggio e il pronto intervento fino alla chiusura definitiva del cantiere. Chiusura prevista per il prossimo autunno.

 

(2616)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.