Via gli ultimi cassonetti dei rifiuti dalle strade. Adesso solo raccolta differenziata a Messina

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Messina dice addio agli ultimi cassonetti dei rifiuti presenti sulle strade e da lunedì in città sarà attiva solo raccolta differenziata porta a porta. La rimozione è avvenuta questa mattina, alla presenza del sindaco Cateno De Luca, dell’assessore Dafne Musolino e del Presidente di MessinaServizi Bene Comune Pippo Lombardo. «Finalmente il giorno è arrivato – ha esordito il primo cittadini. Stanotte abbiamo seguito le ultime operazioni di rimozione degli ultimi cassonetti e questi saranno portati via proprio ora. Un momento che attendavamo da tempo».

La rimozione dell’ultimo cassonetto sancisce, quindi, la fine della raccolta indifferenziata dei rifiuti a Messina. «Abbiamo raggiunto un risultato storico: siamo la prima Città Metropolitana del Sud Italia ad avere il servizio porta a porta esteso interamente in tutta la città» ha continuato Cateno De Luca. «In meno di 20 mesi Messinaservizi Bene comune è riuscita a passare dal 15 percento di differenziata al 40 percento, pur non avendo adeguati impianti in ambito regionale e non sappiamo dove smaltire l’umido e nonostante l’emergenza pandemica del Covid 19, un grande obiettivo raggiunto attraverso impegno e caparbietà del managment».

Pippo Lombardo: «Una rivoluzione ecosostenibile»

«Siamo riusciti, con grandi sforzi del CdA dell’Azienda e di tutti gli operatori, a fornire un adeguato servizio di differenziata molto capillare in città» ha affermato il presidente di Messinaservizi Bene Comune. « È stata la nostra rivoluzione ecosostenibile e auspichiamo di migliorare nei prossimi mesi, con sempre nuovi obiettivi, sempre di più con l’aiuto dei cittadini che sono certo ci supporteranno in questo cambiamento per Messina». Ma quali sono i numeri attuali della raccolta differenziata a Messina? Pippo Lombardo ha illustrato anche una panoramica del percorso svolto dall’inizio di questo progetto. «Da settembre del 2019, con l’avvio del porta a porta in città, si raccoglievano 875 tonnellate di imballaggi (carta, cartone, vetro,plastica e lattine). Ora siamo passati nel maggio del 2021 a 2122 tonnellate di imballaggi, con oltre il 150percento in più». Nello specifico, il confronto tra i dati del 2019 con i dati attuali fa emergere:

  • 591 tonnellate di cartone (erano 270 tonnellate ad agosto 2019) ,
  • 487 tonnellate di carta (erano 149 tonnellate ad agosto 2019),
  • 463 tonnellate di plastica (erano 122 tonnellate ad agosto 2019)
  • 577 tonnellate di vetro (erano 281 tonnellate ad agosto 2019)
  • 3 tonnellate di lattine (erano 2 tonnellate agosto 2019).

 

Dafne Musolino: nuove assunzioni in Messinaserivizi

L’assessore Musolino, sempre questa mattina, ha annunciato che esiste un piano per le nuove assunzioni in Messinaservizi. L’azienda, inoltre, si occuperà anche della gestione di nuovi servizi. «Abbiamo attribuito a Messinaservizi la cura del verde pubblico, delle ville comunali e dei cimiteri, nonché le scerbature e gli interventi di igiene ambientale, per i quali c’è già una sinergia con l’Università. Per fare tutto questo, si è partiti con degli affidamenti ma adesso procederemo con le assunzioni».

Più controlli e tolleranza zero verso chi non rispetta le regole

«Ci concentreremo per fare la guerra a questa piccola parte della città che vuole sporcare il risultato che abbiamo raggiunto». Con queste parole il sindaco Cateno De Luca ha annunciato che verranno intensificati i controlli su tutto il territorio cittadino, affinché quella piccola parte di cittadini che si ostina a non rispettare le regole in materia di rifiuti venga sanzionata.

«Lo stiamo già facendo e verrà ancora fatto – ha dichiarato il commissario Giardina, della Polizia Municipale. Anche gli ispettori ambientali stanno lavorando e controlleremo tutta la città, da Ortoliuzzo a Giampilieri. Non ci sarà pace per nessuno, massimo impegno».

Come ricevere il kit per la raccolta differenziata

Per chi non avesse ancora ricevuto il kit condominiale del porta a porta, è possibile richiederlo chiamando il numero: 333 6154097.
I cittadini che risiedono in condomini con meno di otto unità abitative possono ritirare i mastelli all’Autocentro di via Salandra; il lunedì e il giovedì dalle 13:00 alle 15:00. Gli utenti dovranno portare la Carta di identità ed il Codice Fiscale.

(313)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.