Vasco e Jovanotti “concerti per pochi disabili”. Il Mpdd a Perna: “Ingresso solo a chi è in carrozzella”

disabiliPuò, una società che organizza concerti, improvvisarsi “medico” e stabilire, attraverso una selezione, chi, disabile, possa o meno assistere a un concerto? Per logica, ma anche per legge, assolutamente no, sarebbe una discriminazione da manuale. Eppure, pare che accada, o almeno è quello che lamenta il Movimento Peloritano Democrazia Disabile. Oggi, Mario Midolo, responsabile del Mpdd, ha incontrato l’assessore alla cultura del Comune di Messina, Tonino Perna, ed ha esposto quella che, sin qui, appare una grave discriminazione, con particolare riferimento alla paventata impossibilità per i disabili di partecipare ai concerti di Jovanotti e Vasco Rossi che si terranno la prossima estate allo stadio San Filippo. Midolo ha parlato delle diverse restrizioni poste dalla società che organizza gli eventi in programma al SanFilippo; ha parlato di limitazioni all’ingresso dei disabili ai concerti. Secondo il responsabile del Mpdd, infatti, la società organizzatrice avrebbe la pretesa di selezionare l’ingresso dei disabili in base ad una valutazione delle patologie, cosa che, ovvio, non è di competenza degli organizzatori, consentendo l’accesso unicamente ai disabili su carrozzella ed escludendo tutti gli altri.

L’assessore Perna si è detto assolutamente d’accordo nel ritenere inappropriate queste valutazioni da parte degli organizzatori degli eventi e si è impegnato in prima persona affinché ogni ostacolo ad una piena fruizione delle strutture del “San Filippo”, in occasioni simili, sia definitivamente rimossa evidenziando come, «trattandosi di manifestazioni di interesse generale con valenza anche culturale ed essendo regolate dalla legislazione nazionale, nessuna discriminazione debba posta in essere verso chiunque».

All’incontro ha partecipato anche Roberta Macrì, ballerina di danza su carrozzina, ma anche candidata al consiglio comunale di Barcellona alle prossime elezioni amministrative del 30-31 maggio.

(850)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *