Vaccini anti-covid: Musumeci valuta una fornitura autonoma per la Sicilia

Al momento è solo un’ipotesi, ma il presidente della Regione Nello Musumeci sta lavorando per avere una fornitura autonoma di vaccini per la Sicilia. Lo ha comunicato nella giornata di ieri, mercoledì 17 febbraio, ma mantenendo una certa cautela: «Non siamo nella fase contrattuale, e non vi dico se l’interlocuzione appare solida o meno, sono molto prudente».

Un’interlocuzione, quindi, sembrerebbe essere in corso, ma ancora non c’è niente di definitivo. Sulla stessa linea si sta muovendo anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il quale ha confermato – riporta il Corriere della Sera – di stare ricevendo delle offerte, ma ha anche sottolineato che non prenderà una decisione definitiva finché non sarà sicuro di poter agire in totale sicurezza e legalità.

Il Governatore Nello Musumeci sta sondando il terreno: «Stiamo lavorando per potere procedere a una fornitura autonoma di vaccini, che consenta in Sicilia di poterci muovere con più facilità per realizzare il piano di somministrazione che abbiamo immaginato il mese scorso – ha dichiarato. Non siamo nella fase contrattuale, e non vi dico se l’interlocuzione appare solida o meno, sono molto prudente. Il nostro obiettivo è quello di renderci autonomi, come quando abbiamo acquisito i Dpi attraverso l’Ismett (Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione, ndr)».

«Mi risulta – ha aggiunto – che anche il collega del Veneto si sia mosso in questo senso. Abbiamo detto di essere disponibili a imboccare questa strada, vediamo cosa pensa di fare Arcuri. Dobbiamo comprendere se questa iniziativa viene autorizzata dal Governo centrale».

(134)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *