spiaggia naturista, naturismo messina

Una spiaggia naturista a Messina: online la petizione per autorizzarla entro l’estate

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Si torna a parlare della spiaggia naturista di Capo Rasocolmo (a S. Saba): a farlo è il presidente di Arcigay Messina “Makwan”, Rosario Duca, che lancia una petizione online per chiedere al sindaco Cateno De Luca di emanare un’ordinanza e realizzarla in tempi brevi.

Nei giorni scorsi il Consiglio Comunale ha approvato il PUDM (Piano di utilizzo del demanio marittimo) che prevede al suo interno anche l’istituzione di una spiaggia naturista a S. Saba. I tempi burocratici per la realizzazione della misura, però, rischiano di essere piuttosto lunghi. Per questo motivo, il presidente di Arcigay Messina “Makwan” chiede di accelerare le procedure in modo da arrivare in tempo per la prossima estate.

Di seguito, il lancio della petizione firmata da Rosario Duca: «Il Consiglio Comunale di Messina ha approvato il PUDM ed ha inserito la realizzazione di una spiaggia naturista nell’ area S.Saba/Capo Rasocolmo. Purtroppo l’iter sarà lungo e l’estate 2022 è alle porte. Per evitare che si ripetano quelle situazioni che hanno fatto scappare i turisti naturisti da Messina che frequentano la spiaggia naturista di Capo Rasocolmo ( S. Saba) che intere generazioni hanno frequentato negli ultimi 50 anni, abbiamo chiesto al Sindaco di Messina un’Ordinanza Sindacale che autorizzi in attesa della definizione del PUDM la spiaggia in questione come spiaggia naturista. Cosi come tanti altri Sindaci hanno fatto in Sicilia ed in Italia. Ricordiamo che il naturismo è un diritto, e che come tutti i diritti sono sanciti dal dettato costituzionale e per questo non può non essere riconosciuto».

È possibile firmare la petizione su Change.org a questo link.

(318)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.