Una corona d’alloro per i caduti: Messina celebra l’Unità Nazionale e le Forze Armate

Stamattina Messina si è riunita a piazza Municipio per l’annuale Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Presenti le autorità locali, dal Prefetto Maria Carmela Librizzi al sindaco Cateno De Luca. Nel corso della manifestazione, come già avvenuto negli anni passati, Renato Accorinti e un gruppo di manifestanti hanno esposto bandiere della pace.

deposizione della corona d'alloro durante la festa delle forze armate a messina«Per non dimenticare mai chi è morto per la nostra libertà!» così il Primo Cittadino di Messina commenta la mattinata odierna che ha visto coinvolte, oltre alle istituzioni locali e ai rappresentanti delle forze armate, diverse scolaresche, la banda musicale “Santa Cecilia” e il Coro della Guardia di Finanza.

La scelta di commemorare il 4 novembre deriva dal fatto che proprio il 4 novembre del 1918 è entrato in vigore l’Armistizio di Villa Giusti con cui si sono sanciti la conclusione della Prima Guerra Mondiale e il completamento dell’Unità Nazionale, processo iniziato nel 1861 e terminato con l’inclusione all’interno dei confini politici del Bel Paese di Trento e Trieste. Oggi, come ogni anno, tutta Italia si è unita nella celebrazione di quel momento.

Nel corso della manifestazione tenutasi stamattina a piazza Unione Europea (piazza Municipio) è stata deposta la tradizionale corona d’alloro ai piedi del Monumento ai Caduti.

(259)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *