nipoti di babbo natale

Un sorriso in più per gli anziani delle Rsa: i “Nipoti di Babbo Natale” colpiscono ancora

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Realizzare il desiderio di un anziano, sconosciuto, che vive in una casa di riposo, donandogli un sorriso per Natale: è possibile grazie all’iniziativa “Nipoti di Babbo Natale” che consente a chiunque, purché maggiorenne, di fare un regalo a uno degli ospiti delle RSA italiane aderenti all’iniziativa promossa da “Un sorriso in più Onlus”.

Uno scialle di lana, una coperta e dei cuscini colorati, dei cioccolatini, un abito viola a fiori, una cena fuori, un tablet. Ogni anziano coinvolto nell’iniziativa ha la possibilità scrivere una breve lettera a uno dei “nipoti di Babbo Natale” che potranno scegliere quale desiderio realizzare. L’idea proviene dalla Repubblica Ceca. A proporla, qualche anno fa, è stata Katerina Neumann, architetto di Praga trapiantato in Italia che avendo sentito di quest’iniziativa nel suo Paese ha voluto portarla anche da noi. Ed è stata subito un successo: tantissimi i desideri realizzati per il Natale 2021 (ben 7.824). Da novembre 2022 sarà possibile partecipare di nuovo. Ma come funziona?

Come diventare “Nipoti di Babbo Natale”

Per diventare “Nipoti di Babbo Natale” basta collegarsi sul sito ufficiale, sfogliare la lista dei desideri e scegliere quale esaudire (ma in fretta perché ne sono rimasti pochi) e prenotarlo. Una volta fatto questo occorre compilare un modulo per poi essere contattati dalla Rsa di riferimento, tramite e-mail o per telefono A questo punto non resta che acquistare il regalo e consegnarlo. È possibile scegliere se consegnare il dono a mano o tramite spedizione (a Messina non ha aderito nessuna casa di riposo, quindi la seconda opzione sembra l’unica fattibile per il momento). Se si sceglie la seconda opzione, il personale addetto della casa di riposo farà in modo di rendere partecipe il “nipote” anche a distanza. Chi vuole, può poi inviare una foto o una testimonianza della propria esperienza all’indirizzo e-mail dell’iniziativa.

È possibile sostenere il progetto anche tramite una semplice donazione (tutto l’anno).

I desideri realizzati: le testimonianze dei “nonni” e “nipoti” per un giorno

Sulla pagina Facebook de “Nipoti di Babbo Natale” i volontari di “Un sorriso in più Onlus” pubblicano giorno dopo giorno testimonianze, foto e video, lettere di ringraziamento. Ve ne proponiamo una.

Il desiderio di “nonno” Roberto, 83 anni, che ha chiesto un set per il tiro con l’arco, per tornare un po’ indietro nel tempo: «“Caro nipote, pensando a un desiderio la mente mi trasporta a delle immagini di gioventù, quando sul ring praticavo la boxe e nel tempo libero al tiro con l’arco. Mi piacerebbe ancora tendere la corda e rivivere questa mia passione. Grazie di cuore per aver scelto il mio desiderio!». A realizzarlo, Serena e il suo compagno Luca.

 

(87)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.