nuovo questore di messina, gennaro capoluongo

Un “Questore tra la gente”, Gennaro Capoluongo si insedia a Messina

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Partito alla volta di Catania Vito Calvino, si è insediato il nuovo Questore di Messina, Gennaro Capoluongo. Esperto di crimine transnazionale, ha svolto il suo precedente incarico a L’Aquila e si definisce un “Questore tra gente”. Per lui è fondamentale la collaborazione tra tutte le istituzioni, statali e locali, ma anche con la società civile, i cittadini: «È importante ascoltare il territorio e lavorare insieme». Ecco chi è il nuovo Questore di Messina.

Nato sul mare, a Frattamaggiore, in provincia di Napoli, Gennaro Capoluongo si è laureato in Giurisprudenza e successivamente in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni. È diventato Commissario della Polizia di Stato nel 1988. Da allora ha ricoperto diversi incarichi, anche internazionali, tra cui quello di Direttore del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale.

Tra gli incarichi ricoperti nel corso degli anni è stato: nel 2001, dopo l’attacco alle Torri Gemelle di New York, rappresentante italiano nella Missione ONU di valutazione dell’Agenzia Antidroga in Tajikistan, Uzbekistan e Afghanistan, primo poliziotto italiano a recarsi in area bellica; nel 2002 ha assunto l’incarico di ufficiale di collegamento in Tiblisi (Georgia) per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Ufficiale di Contatto Europeo Interpol per l’Italia, assume a partire dal 2003 prima la direzione delle Divisioni Interpol e Affari Generali del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale, sino a diventare nel 2013 Direttore di tale strategico Servizio del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Nel 2015 è stato promosso Dirigente Superiore e nominato Direttore del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

Nell’agosto del 2017 è nominato  Consigliere Ministeriale Aggiunto, nell’ambito della Segreteria del Dipartimento, per lo svolgimento di attività di consulenza sulle strategie e sui progetti di collaborazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza in materia di cooperazione internazionale di polizia nonché Project Leader per il Progetto Europeo IPA/2017/390-963 “Countering serious crime in the Western Balkans”. Questore della provincia di L’Aquila dal 24 febbraio 2020, durante l’emergenza coronavirus, si insedia oggi quale Questore della provincia di Messina.

A Messina si insedia un nuovo Questore, Gennaro Capoluongo

La sua filosofia nell’approcciarsi al ruolo che ricopre è basata sulla lettura del territorio, sull’ascolto delle necessità delle persone e, soprattutto, sulla collaborazione tra le Istituzioni, tutte, e la società civile: «Mi definisco – ha sottolineato Capoluongo – un “Questore tra la gente”, ho bisogno di parlare con le persone, sentire le loro necessità, ciò che la gente pensa della sicurezza, ciò che vuole. La cosa importante è ascoltare».

Per quel che riguarda Messina, ha aggiunto «C’è, sì, un territorio difficile, ma la situazione non è allarmante e sono convinto che la maggior parte delle persone siano persone per bene che hanno voglia di collaborare per rendere questa provincia sempre migliore. La lotta alla criminalità deve essere corale. Le forze in campo sono tante, non solo quelle di Polizia, ma anche la società civile e le altre istituzioni. Credo molto in questo. Dobbiamo riuscire a esprimere valori che possano essere recepiti come positivi dalla città».

Passata in rassegna brevemente l’esperienza a L’Aquila, il nuovo Questore di Messina è pronto al nuovo incarico, a studiare le carte e il territorio per farsi un’idea, sul campo, di ciò di cui la provincia dello Stretto ha bisogno.

 

(188)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.