spiaggia del ringo, rada san francesco messina

Un porticciolo turistico alla spiaggia del Ringo? C’è chi dice “no”: online la petizione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

“Salvare la spiaggia del Ringo (Rada San Francesco) e mantenerla fruibile per i messinesi: è questo l’obiettivo della petizione lanciata nei giorni scorsi e indirizzata al sindaco di Messina, Cateno De Luca, e all’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto.

Il progetto di riqualificazione della Rada San Francesco da parte dell’AdSP prevede, tra le altre cose, la creazione di un porticciolo turistico. L’idea però non piace a molti residenti della zona che, dopo la costituzione del ComitatoSalviamo la spiaggia del Ringo”, guidato da Nino Micali, hanno deciso di lanciare una petizione su Change.org con l’obiettivo di convincere le autorità competenti a rivalutare la questione.

«Il lembo di spiaggia del Ringo – si legge nel commento che motiva la petizione –, malgrado le centinaia di barche posizionate alla rinfusa, rappresenta uno spazio di libertà e di vera fruizione pubblica del mare. Di fatto è l’unica spiaggia della città dove in qualsiasi periodo dell’anno centinaia di persone si riversano per godere del mare, del sole e del panorama».

«È – prosegue – una spiaggia facilmente raggiungibile perché servita dal tram, dai mezzi pubblici e privati. È una valvola di sfogo per gli abitanti dei quartieri di Giostra, San Licandro, dell’Annunziata e di viale della Libertà. Un punto di riferimento per oltre 50.000 cittadini. L’idea di realizzare un porticciolo turistico in quel tratto di costa ancora una volta dimostra la miopia degli amministratori locali che al solito intendono favorire gli interessi di pochi, sacrificando l’interesse ed il benessere di un’intera comunità. Inoltre la realizzazione di un porticciolo non fa nient’altro che diminuire ulteriormente quel poco di contatto tra la città, le persone ed il mare».

È possibile firmare la petizione a questo link.

(286)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.