caioduilio

Trasferimenti e accorpamenti: gli studenti non ci stanno. In protesta anche quelli dell’Istituto “Caio Duilio”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

caioduilioÈ tempo di protesta per le scuole messinesi. E se al Liceo “La Farina” gli studenti occupano per scongiurare l’accorpamento con l’altro Liceo classico cittadino, il “Maurolico”, quelli dell’Istituto Tecnico “Caio Duilio” si oppongono al trasferimento nel plesso dell’Iis “Majorana-Marconi” sul Viale Giostra. Tra le motivazioni – spiegano in una nota – il fatto che «circa il 70% degli studenti del “Caio Duilio” viaggia tutti i giorni dalla provincia di Messina, da Reggio e dalle Isole Eolie e raggiunge l’Istituto dalla stazione centrale o marittima con difficoltà e sacrifici. Sarebbe, quindi, improponibile aggravare una situazione che già di per sé è problematica: arrivare a scuola entro l’inizio dell’orario scolastico diverrebbe impossibile e verrebbe negato il diritto allo studio».

«Inoltre – segnalano gli studenti –, per la peculiarità dell’Istituto, tutte le attività extracurriculari formative consolidate da anni e legate a protocolli di intesa, che si svolgono nelle strutture di Enti collegate al mondo marittimo e nautico, non potrebbero svolgersi  con regolarità».

Per manifestare il proprio malcontento, venerdì 19 dicembre, dalle 9.00, si terrà la manifestazione di protesta “Mille per il miglio nautico”, tutti gli studenti partiranno dalla loro scuola e percorreranno il  miglio nautico (1852 m.)  dal loro istituto fino alla Provincia. Consapevoli dell’importanza storica che l’Istituto rappresenta per il loro futuro e per il futuro della città faranno sentire la loro voce per ribadire la volontà di rimanere in una posizione facilmente raggiungibile da tutti gli alunni. Sabato 20 dicembre, dalle 9.30 alle 20.00,  a Piazza Cairoli verrà, inoltre, allestito  un gazebo per informare tutti i cittadini sulla realtà vissuta fino ad ora dagli studenti e quelle che sono le aspettative legate al loro futuro professionale.

(85)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.