torrente san michele

Torrente San Michele, troppi i rischi in caso di pioggia. La Fauci: «Chiesto intervento»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Servono interventi urgenti di manutenzione e pulizia del torrente San Michele per evitare rischi per la cittadinanza alle prime piogge più consistenti: a segnalarlo è il consigliere comunale di Ora Sicilia, Giandomenico La Fauci, che interpella direttamente il Segretario Generale dll’Autorità di bacino del Distretto idrografico dello Stretto, Leonardo Santoro: «Il Torrente si presenta in una condizione di estremo rischio e pericolo in caso di forti piogge».

Vegetazione alta e incolta, qualche rifiuto qua e là, la parte superiore dell’alveo del torrente San Michele da troppo tempo non è oggetto di interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. A puntare i riflettori sulla questione è il consigliere comunale del centrodestra, Giandomenico La Fauci, che scrive al Segretario Generale dll’Autorità di bacino del Distretto idrografico dello Stretto, Leonardo Santoro – che ha competenza in materia – e, per conoscenza, al sindaco di Messina, Federico Basile.

«Ho inoltrato – spiega La Fauci – al Segretario Generale dll’Autorità di bacino del Distretto idrografico dello Stretto l’Ing. Leonardo Santoro, al Sindaco di Messina e alla Protezione Civile di Messina, la richiesta per interventi di pulizia e manutenzione della parte alta dell’alveo del Torrente San Michele. Il Torrente si presenta in una condizione di estremo rischio e pericolo in caso di forti piogge. Pertanto – conclude – chiediamo la possibilità di un celere intervento di manutenzione e pulizia e della sua calendarizzazione per evitare il ripresentarsi delle attuali condizioni come da foto allegate»

torrente san michele
torrente san michele

(76)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.