Terremoto di magnitudo 4.3 in provincia di Catania: sciame sismico nella notte

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Nelle ultime ore uno sciame sismico sta interessando la provincia di Catania. La scossa di terremoto più forte, di magnitudo 4.3, si è verificata alle 22.33 di ieri, 23 dicembre, con ipocentro a Motta Sant’Anastasia. Ulteriori scosse sono seguite nel corso della notte e nelle prime ore di questa mattina. L’ultima è stata registrata dall’Ingv alle 7.29 e ha avuto magnitudo 2.1, la precedente, delle 7.14.

L’evento è stato nettamente avvertito a Catania e provincia, ma segnalazioni sono arrivate anche dalle province di Siracusa e Ragusa. La Soris della sala emergenze della Protezione Civile regionale ha già fatto una ricognizione telefonica di tutti i sindaci del comprensorio e al momento non si registrano danni a cose o persone. Nessuna segnalazione risulta pervenuta ai vigili del fuoco.

Il terremoto di intensità maggiore si è registrato alle 22.33, è stato di magnitudine 4.3 e ha avuto coordinate geografiche (lat, lon) 37.484, 14.918. L’ipocentro è stato localizzato a sei chilometri a sud-est di Motta Sant’Anastasia e una profondità di undici chilometri. Gli altri due Comuni più vicini Misterbianco e Paternò. Nella stessa zona dove erano già stati localizzati, dalle 21.36, altri cinque sismi di magnitudo compresa tra 2.4 e 3.3. Dopo il terremoto uno sciame sismico ha interessato la zona con una decina di scosse di intensità compresa tra 1.6 e 2.8 di magnitudo.

(68)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.