computer, lavoro

Tecnologia. Online il portale “Messina Smart City”: che cos’è e a cosa serve

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È ufficialmente online “Messina Smart City”, il portale web sulla trasformazione digitale ed ecologica della città di Messina. Realizzato grazie al progetto AdMINISTRA (Azioni di Management Integrazione e reingegnerizzazione dei processi Amministrativi), sul sito si possono trovare parecchie informazioni su quelli che sono i principi guida della Messina intelligente di domani.

Il progetto permetterà di delineare il percorso di rinnovamento in cui Messina si trova anno dopo anno a essere coinvolta, attraverso la rigenerazione dell’eco ambiente urbano, la sburocratizzazione delle azioni amministrative e l’adattamento alle linee guida strategiche indicate dell’UE. All’interno del portale sono approfondite, in diverse sezioni, la trasformazione digitale, ecologica ed energetica della città per renderla più vivibile e sostenibile, anche in termini di qualità della vita.

Questa la roadmap dei prossimi anni: sburocratizzare la relazione con cittadini e imprese, sviluppare politiche “data-driven”, definire politiche di efficientamento energetico, accelerare la transizione energetica e quella ecologica attraverso politiche che conducano a un modello di economia circolare.

«L’obiettivo principale del progetto – si legge sul sito – è la realizzazione di un “ecosistema” digitale che consenta di innalzare la sicurezza urbana e territoriale. L’attuazione del progetto consentirà di realizzare, tramite l’integrazione e l’implementazione di sensoristica, videorilevazione ed hardware, un sistema unico di raccolta ed elaborazione di base di informazioni in tema di monitoraggio del territorio».

Cosa troveranno gli utenti su Messina Smart City? Un ecosistema di infrastrutture, sensori, soluzioni IT e applicazioni Open Source che permetterà di migliorare la qualità dei servizi per l’Amministrazione e i diversi portatori di interesse messinesi. Tra questi:

  • il sistema di notificazione tra Amministrazione e cittadini e gli strumenti di controllo sullo stato di salute della città a supporto delle decisioni;
  • il sistema di Webgis 3D integrato con algoritmi di machine learning e dati catastali per l’individuazione di abusi edilizi e la valutazione di movimenti franosi;
  • il sistema di videosorveglianza intelligente per il monitoraggio del contesto urbano (riconoscimento oggetti abbandonati, targhe, monitoraggio corretto conferimento rifiuti con videotrappole);
  • uno strumento di supporto per le aziende multiservizi per l’efficientamento dei servizi urbani (monitoraggio della rete idrica e qualità dell’acqua, inquinamento acustico ed elettromagnetico).

Presenti, infine, una sezione news e multimedia, dove vengono caricati filmati.

Il portale è disponibile a questo link.

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.